Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.


Istituzione della Festa della Toscana


Legge Regionale 21 Giugno 2001, n. 26 


Art. 1 (Finalità)

1. La Regione con la presente legge, istituisce la "Festa della Toscana" la cui celebrazione si tiene il 30 novembre di ogni anno, ricorrenza dell'abolizione della pena di morte avvenuta il 30 novembre del 1786 ad opera del Granduca di Toscana.

2. La "Festa della Toscana" è la solenne occasione per meditare sulle radici di pace e di giustizia del popolo toscano, per coltivare la memoria della sua storia, per attingere alla tradizione di diritti e di civiltà che nella regione Toscana hanno trovato forte radicamento e convinta affermazione, per consegnare alle future generazioni il patrimonio di valori civili e spirituali che rappresentano la sua originale identità rigorosamente inserita nel quadro dell'unità della Repubblica Italiana, rispettosa dei principi sanciti dalla carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea.

Art. 2 (Programmi e modalità organizzative)

1. L'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, d'intesa con la Giunta regionale, determina con propria deliberazione i programmi e stabilisce le modalità organizzative della "Festa della Toscana"

Art. 3 (Norma finanziaria)

1. Gli oneri derivanti dall'applicazione della presente legge gravano sul bilancio interno del Consiglio regionale.

Contenuto aggiornato al 22 dicembre 2017