Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.
 


Libertà è.... progresso, con gli ottoni e le percussioni dei Berliner Philarmoniker che eseguono le musiche swing degli anni della Guerra e della Liberazione (Porter, Gershwin, Miller, Ellington)

 

E’ strano vedere la sezione ottoni e percussioni di quella che fu l’orchestra del grande Herbert Von Karajan, eseguire musiche tanto lontane dal repertorio sinfonico cui erano abituati. 14 elementi, capeggiati da Martin Kretzer e Thomas Clamor, già prime trombe sotto Karajan, che eseguono gli swings più travolgenti, colonna sonora della riacquistata libertà del nostro paese dal giogo nazi-fascista, sull’onda dell’arrivo dei soldati americani della 5° Armata del Generale Clark e del Generale Patton. Il programma è interamente creato per la Festa della Toscana e verrà eseguito integralmente per la prima volta proprio in questa occasione, con repliche immediate a Berlino nell’arco della stagione 2002/2003 della Filarmonica.