Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.
 


Libertà è passione, con il II atto da “Tosca” di Giacomo Puccini - Orchestra Lirico Sinfonica del Teatro del Giglio - direttore Massimo  Morelli - solisti Francesca Patanè

 

L’orchestra del Teatro di Tradizione della città natale di Puccini ed un direttore pucciniano doc come Massimo Morelli sono i principali artefici di questo Secondo Atto della “Tosca”, il melodramma pucciniano che maggiormente ispira sentimenti e moti di libertà. Massimo Morelli è ormai attivo come maestro accompagnatore, maestro ripetitore e direttore d’orchestra in alcuni dei principali festival lirici italiani e a livello mondiale. Le sue partecipazioni al festival internazionale di Torre del Lago Puccini e le sue numerose apparizioni alla Palm Beach Opera House (Florida – USA) lo hanno fatto conoscere come una delle grandi promesse dell’arte direttoriale italiana in campo operistico.
Come Tosca, una delle grandi voci italiane degli anni Novanta e Duemila, Francesca Patanè ha fatto di questo personaggio un vero e proprio cavallo di battaglia, sia per la indubbia capacità vocale che per l’affascinante presenza scenica.