Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Il patrimonio archivistico

L’Archivio conserva le serie archivistiche e i fondi che testimoniano la specifiche  funzioni del Consiglio regionale: ad esempio i documenti che si formano in occasione delle sedute d’Aula come i resoconti (trascrizioni degli interventi) e i processi verbali (verbali delle sedute con gli atti discussi).  

Le serie archivistiche tipiche di una assemblea legislativa regionale sono inoltre costituite dagli atti consiliari: le leggi regionali, le delibere consiliari, tutti gli atti di prerogativa dei consiglieri come interrogazioni o mozioni, e diverse altre tipologie.

Infografica su atti consiliari


Un’altra tipologia tipica di atti sono i verbali dei vari organi operanti presso il Consiglio.

Infografica sulla serie dei verbali

Nell’Archivio si trovano tutti i nuclei documentari che sono stati formati o ricevuti, o comunque utilizzati, nel corso della loro attività dai diversi organi che sono parte integrante del Consiglio. Sono presenti quindi i fondi delle Commissioni permanenti, composti dai loro verbali, dalla corrispondenza, da documenti riguardanti loro attività specifiche, come audizioni o sopralluoghi. I fondi delle Commissioni speciali o d’inchiesta che dal 1970 si sono occupate di tanti argomenti diversi della politica regionale, dalla tutela dell’ambiente alla salute. Le serie riguardanti l’attività di altri importanti organi come l’Ufficio di presidenza (verbali delle sedute, atti emanati).
L’Archivio conserva poi i fondi dei vari organismi istituzionali che all’interno del Consiglio svolgono specifici compiti, come il fondo del Difensore civico (dal 1974) o quello della Commissione per le Pari Opportunità (dal 1988).
Anche le carte di comitati, gruppi di lavoro o associazioni che hanno svolto attività per conto o con il concorso del Consiglio sono depositate presso l’Archivio, tra queste si segnalano quelle della Commissione giudicatrice per il Concorso per lo stemma della Regione Toscana (1974-1977),  quelle del Comitato per le celebrazioni per il 30° della Repubblica e della Costituzione (1976-1979), il Comitato di consulenza Tecnico Giuridica (1978-2008).

Infografica sui nuclei documentari

L’archivio ha il compito di conservare le serie riguardanti tutta l'attività gestionale dell'ente, come la corrispondenza ricevuta e spedita e il materiale dei diversi uffici.
Una delle funzioni proprie del Consiglio regionale è quella di rappresentanza, cioè iniziative culturali ed eventi come mostre, convegni e seminari, ed alcune di queste iniziative sono diventate appuntamenti ricorrenti che coinvolgono tutta la regione, come la Festa della Toscana e Pianeta Galileo; anche di queste attività si conservano tracce nell’Archivio.

Infografica sulle attività istituzionali e di rappresentanza
 
All’interno dell’Archivio esiste una sezione speciale, denominata Archivi della politica, che raccoglie i fondi dei Gruppi consiliari, dei Consiglieri e dei membri dell’Ufficio di presidenza, del Portavoce dell’Opposizione, attualmente i fondi raccolti sono 35.

Infograficasui fondi dei gruppi politici

Fondi particolari presenti in archivio sono quello Federazione toscana dell'Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa - AICCRE (1986 - 2010) e il Fondo Oriana Fallaci.
Ricca anche la presenza di materiale grafico - manifesti e locandine - e multimediale - registrazioni audio e audio-video. L’Archivio è attualmente impegnato nella descrizione, recupero e valorizzazione di questi materiali che rappresentano la testimonianza delle numerose attività politiche e culturali svolte e di campagne di informazione promosse dal Consiglio. I materiali audio video registrati su VHS sono oggetto di un progetto di digitalizzazione e recupero con il concorso degli studenti dell’Alternanza Scuola/Lavoro, un saggio del tipo di materiale presente in Archivio si può avere con il video realizzato dai ragazzi nel corso del 2017.

Contenuto aggiornato al 3 maggio 2018