Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 51


Istituti di garanzia: la Difesa civica regionale a Sandro Vannini

Il Consiglio si è espresso per la nomina del nuovo Difensore civico, con 28 voti a favore

 

17 gennaio 2018

 

Firenze –Il nuovo Difensore civico regionale è Sandro Vannini, che ha ottenuto in aula 28 voti. Come da regolamento, nelle prime tre votazioni è richiesta la maggioranza dei due terzi dei consiglieri assegnati. Vannini è stato eletto alla prima votazione: su 36 votanti – cinque consiglieri erano infatti assenti – si sono registrati 28 voti per Vannini, 7 schede bianche e 1 nulla.
Prima delle operazioni di voto, il presidente della commissione Affari istituzionali e bilancio, aveva ricordato l’iter che aveva portato a tale designazione. La commissione aveva in un primo momento preso atto della candidatura di Bianca Maria Giocoli, e successivamente di quelle di Barbara Felleca e Sandro Vannini. Il presidente ha inoltre ricordato che era urgente procedere alla nomina del Difensore Civico quale organo di tutela e di garanzia, essendo ormai scaduti sia il mandato che la proroga di Lucia Franchini.
Sandro Vannini, senese, di formazione economica, è stato presidente del Corecom per cinque anni, dal 2012 al 2017. (ps)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi