Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1088


Cinema e letteratura: Guillermo Arriaga, innamorato di Firenze

Lo scrittore, regista, produttore e sceneggiatore pluripremiato in palazzo del Pegaso. Il presidente Giani: “Una personalità mondiale”

 

di Camilla Marotti, 11 ottobre 2018

 

L'incontro con Guillermo Arriaga nella sala del GonfaloneNon solo un incontro, in sala Gonfalone, ma l’occasione per “il riconoscimento a una figura di livello internazionale che merita indubbiamente ogni apprezzamento anche qua in Italia”e soprattutto a Firenze. Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, saluta così Guillermo Arriaga, il regista, produttore e sceneggiatore pluripremiato oggi in visita a palazzo del Pegaso. “Arriaga è un grande del cinema e delle lettere; lo scenografo è una personalità mondiale”commenta. Il presidente Giani sottolinea l’importanza per il Consiglio di essergli “vicino”in occasione della tre giorni che da stasera s’inaugura a La Compagnia: “Entre dos mundos”.
 
Guillermo Arriagadefinisce il soggiorno fiorentino un’occasione “per condividere, incontrare il pubblico, per parlare di ciò che è produrre, girare, dirigere”. “Sono molto contento, questa è una città magnifica, piena di arte e di cultura”, dice ancora l’artista che, interpellato dai giornalisti, indica tra i suoi registi preferiti Paolo Virzì: “La grande bellezza è un film straordinario, mi piace moltissimo”.
 
In sala Gonfalone anche il console del Messico, Cosimo Di Nocera, il vice console Leonardo Comucci, Ruby Villareal, addetta culturale del Consolato del Messico, Lorena Rojas, dell’Associazione “Vivarte”. E Bruno Arpaia, scrittore e traduttore e Marta Zambon, della casa editrice Bompiani, che sta accompagnando Arriaga nella promozione del nuovo libro, Il selvaggio.
 
Il console del Messico, Cosimo Di Nocera sottolinea l’importanza della manifestazione che porta nella nostra città “Uno dei più grandi scrittori, poeti, registi e sceneggiatori, premiato a Cannes, a Venezia, candidato all’Oscar”.
 
Alle 18, a La Compagnia, il brindisi che ha preceduto la proiezione del film Le tre sepolturedi Tommy Lee Jones, per la cui sceneggiatura Arriaga vinse la Palma d’Oro al Festival di Cannes nel 2005. “Entre dos mundos”si svolgerà anche alla libreria Toto Modo, dove è prevista la presentazione de Il Selvaggio(sabato 13 alle 19.30).
  

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi