Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 0563


Aiccre: premiati i vincitori del bando ‘Luciano Bolis’

Primo classificato Aron Gjura dell’Istituto Itcs Pacini di Pistoia. Il presidente dell’Assemblea Toscana Eugenio Giani: “La partecipazione dei giovani alla costruzione dell’Europa unita è fondamentale“. Il segretario regionale dell’Associazione Ilaria Bugetti agli studenti: “Il mondo è vostro. Costruitelo con grande cura, sensibilità e rispetto”

 

di Federica Cioni, 1 giugno 2018

 

“Il mondo è vostro. Costruitelo con grande cura, sensibilità e rispetto. Siete le sentinelle d’Europa e dovete imparare, oggi più che mai, a non cedere alle notizie dei media, ai numerosi input che ci solleticano, ma a verificare le fonti, trovando quelle attendibili e permettendo a voi stessi di arrivare a un sogno: quello che, se si sta insieme, si vince. Dove si erigono muri si accendono guerre”. Così il segretario regionale Aiccre (Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni dell’Europa) Ilaria Bugetti ha accolto gli studenti che hanno partecipato alla cerimonia di consegna del Premio Luciano Bolis, antifascista italiano e federalista europeo.
 
Nel segno dello slogan ‘Cittadini europei, cittadini del mondo’, l’edizione 2018 si è aperta con il monito del segretario a “non isolarsi”. Il riferimento alle “recenti vicende del nostro Paese” ha permesso un commento e una riflessione sull’Europa e sul mondo: “Un Paese da solo – ha avvertito Bugetti – non riesce a far fronte all’ordine economico del pianeta” e rivolgendosi agli studenti: “imparate a concedervi, a condividere e a stare insieme. Sono i primi passi per costruire percorsi di pace”. Il segretario regionale ha poi lanciato una proposta: “lavorare al bando sin da settembre”, dall’inizio dell’anno scolastico per tentare un “coinvolgimento delle scuole toscane il più capillare possibile”. “La Toscana da anni sta portando avanti con impegno e passione questo progetto di conoscenza della Costituzione europea dal basso. Il premio – ha rilevato – rappresenta la nostra regione, l’Italia e l’Europa tutta”.
 
E sempre restando sul terreno dell’Unione, Bugetti ha ricordato la giornata di approfondimento organizzata dalla stessa Aiccre lo scorso 30 maggio ‘Dialogo sulla politica di coesione’. Un seminario giudicato “assolutamente di rilievo”. Non a caso a Vittoria Alliata Di Villafranca (direttore presso la Direzione generale della politica regionale e urbana della Commissione europea) il segretario regionale Aiccre ha ricordato la necessità di “continuare con i fondi di coesione” perché diventano “strutturali nel nostro sistema. Creano posti di lavoro e di aggregazione”. E alla notizia dei 2 miliardi di fondi in più all’Italia, rispetto alla quota storica, Bugetti ha aggiunto che: “La crescita in Italia è ripartita, ma non tanto come in altri Paesi, ed è  per questo il motivo che il  budget aumentato. La Spagna, per esempio, ha visto i propri fondi diminuire”. Un “sentito” ringraziamento è stato poi rivolto a tutti quei soggetti che hanno partecipato e in particolare al presidente di Aiccre e della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini. “La Toscana – ha detto – è stata la regione con il maggior numero di progetti presentati”. Anche questo testimonia l’importanza di una politica di coesione per facilitare la modernizzazione dell’industria e gli investimenti nell’innovazione.
 
“La partecipazione dei giovani alla costruzione dell’Europa come grande soggetto economico e politico è fondamentale”, ha commentato il presidente dell’Assemblea toscana, Eugenio Giani. I protagonisti della cerimonia allestita nella sala delle Feste di palazzo Bastogi, hanno accolto con applausi i primi otto classificati che si sono confrontati nell’ambito di un progetto di formazione e informazione dei giovani sulle tematiche legate all’integrazione europea. Sul podio, al gradino più alto, Aron Gjura dell’Istituto Itcs Filippo Pacini di Pistoia. Seguono dal secondo all’ottavo classificato: Giacomo Giomi (Liceo Scientifico Fermi di Cecina - Li), Nicola Valerio Stellini (Liceo Scientifico Castelnuovo di Firenze), Gianluca Lida (Liceo Scientifico Castelnuovo di Firenze), Edoardo Zanasi (Liceo Scientifico Castelnuovo di Firenze), Marco Liguori (Liceo Petrarca di Arezzo), Gemma Seghi (Liceo Classico Carducci Ricasoli del Comprensivo Pietro Aldi di Grosseto), Matteo de Liguori (Liceo Scienze Umane Rodari di Prato).
 
Il concorso, riservato agli studenti dell’ultimo triennio di corso di tutte le scuole superiori di secondo grado della Toscana, è stato bandito da Regione, Aiccre federazione toscana, Ufficio scolastico regionale, Movimento federalista europeo (Mfe), Gioventù federalista europea (Gfe), Associazione europea degli insegnanti (Aede), Scuola Superiore Sant’Anna e Centro studi, formazione, comunicazione e progettazione
sull'Unione Europea e la global governance (CesUE).  
 

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Materiali multimediali

Dichiarazioni, interviste, foto e altri contributi

Immagine - Aiccre: premiati i vincitori del bando ‘Luciano Bolis’

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi