Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1136


Erasmus: Agenzia Lifelong Learnig, mozione unanime per riconfermare affidamento

Il documento messo a punto dopo l’audizione dei lavoratori avvenuta davanti alle commissioni Cultura ed Emergenza occupazionale. Chiesto alla Giunta un impegno pressante presso il ministero dell’istruzione per non azzerare i programmi di formazione e di scambi formativi con l’estero e per salvaguardare i 78 posti di lavoro in essere

 

6 novembre 2013

 

Firenze – “Il presidente della Giunta regionale dovrà adoperarsi con tutti gli strumenti verso il ministero dell’istruzione affinché sia riconfermata l’Agenzia Lifelong Learning Programme, tramite l’affidamento del nuovo programma Erasmus Plus a Indire per il competente settore dell’istruzione, in tempi utili per scongiurare il rischio di disservizi” e perché “sia riconfermato il personale dell’Agenzia per non azzerare il patrimonio di esperienze acquisito nel corso degli anni”. A rischio, oltre ai programmi grazie ai quali studenti e docenti possono attivare interscambi con l’estero, ci sono i 78 posti di lavoro attualmente in essere nell’agenzia che ha sede a Firenze. La mozione è stata sottoscritta dai consiglieri Daniela Lastri, Vanessa Boretti e Nicola Danti (Pd), Salvadore Bartolomei e Tommaso Villa (Pdl), Marta Gazzarri (IdV) e Monica Sgherri (FdS). Daniela Lastri, illustrando il testo, ha ricordato che il 17 dicembre “scadrà il termine per la richiesta dei finanziamenti per la gestione dell’azione Euridice, che riguarda lo scambio di informazioni sui sistemi educativi europei”. Se il ministero non presenterà la richiesta, ha ricordato Lastri, “è come se l’Italia uscisse, di fatto, dalla rete di scambio”. Analogamente, il 31 dicembre scadrà il termine entro il quale il ministero dovrà attivare il preaffidamento, secondo le indicazioni date dalla Commissione europea in ritardo con la definizione del Programma di azione, all’Agenzia nazionale che finora ha gestito le varie azioni europee in materia. “Il preaffidamento alla Longlife Learning”, ha spiegato Lastri, non è però ancora stato fatto”. Il rispetto di queste scadenze “diventa determinante”, ha concluso Lastri, “per salvaguardare la continuità delle azioni europee, prima fra tutte la Erasmus Plus, e per salvaguardare i posti di lavoro. Per questo è necessario sollecitare con forza il ministero dell’istruzione”. Marta Gazzarri (Idv), ha chiesto e ottenuto di sottoscrivere la mozione, mentre Vanessa Boretti (Pd) ha sottolineato “il valore nazionale dell’Agenzia che opera a Firenze” e la necessità di “agire con urgenza”. (lm)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi