Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Festa della Toscana 2018

Il programma delle iniziative è in continuo aggiornamento e a cura dei soggetti proponenti. Per conferma si invita a contattare gli organizzatori
12345678910...>>

Anghiari (AR)

Sabato 1 dicembre 2018, dalle 11 alle 13

Sala Consiliare di Palazzo Pretorio, piazza del Popolo 9, Anghiari

Dai Medici ai Lorena: il Granducato di Toscana, faro di civiltà per l'Europa
Manifestazione

Nell'ambito della XIX Festa della Toscana 2018 il Comune di Anghiari celebrerà l'evento coinvolgendo gli studenti dell'Istituto Comprensivo di Anghiari, di ogni ordine e grado, le loro famiglie e i cittadini che che vorranno intervenire, con la finalità di realizzare, all'interno della scuola, un momento di riflessione sul tema proposto, che verrà condiviso con l'intera popolazione.

Rivolto a tutti
Proponente Comune di Anghiari
Info Elisabetta Borghesi 0575/789696 e.borghesi@comune.anghiari.ar.it

Arezzo (AR)

Da venerdì 25 gennaio a venerdì 15 febbraio 2019, alle 16.30

Palazzo di Fraternita, piazza Grande, Arezzo

...e il mondo ci guardò con invidia. La Toscana dei Medici e dei Lorena
Convegno

Il progetto mira a far conoscere l'epoca dei Medici e dei Lorena nel territorio aretino: le loro intuizioni diventate realtà unite ad una visione culturale che, presente ancora oggi, ha cambiato il volto della città di Arezzo e della sua provincia. Sarà articolato in quattro conferenze, della durata di 90 minuti, con relatore principale un esperto della materia, ognuna delle quali sarà arricchita con documenti e video. Al termine di ogni conferenza è prevista una visita gratuita al Palazzo di Fraternita dei Laici, esempio di architettura e cultura cittadina che testimonia la presenza medicea e lorenese nel territorio.

Rivolto a tutti
Proponente Fondazione Tsd Comunicazione
Info Elisabetta Giudrinetti 0575 353991 / 3356953294 / amministrazione@tsdtv.it

Arezzo (AR)

Domenica 3 febbraio 2019, dalle 10 alle 18

Casa Rossa al Colle del Pionta, Via Masaccio, Arezzo

Continente Toscana
Manifestazione

Una giornata di musica, danza, conferenze per riflettere sulla Storia della Toscana come modello di coesione sociale e integrazione. Presso l'area del Parco del Pionta ad Arezzo, crogiolo di culture ed etnie diverse, si esibiranno in concerto i solisti delle 7 Note e l'Orchestra sociale Musicasempre, orchestra inclusiva e gratuita. Si terranno conferenze a cura di Andrea Farolfi, Andrea Gargiulo, Simone Zacchini, Sandra Agnelli per riflettere sulla Storia della Toscana in un percorso di continuità che va dal Granducato ai giorni nostri. Filo conduttore saranno i temi di integrazione, coesione sociale, fratellanza tra i popoli e le buone pratiche che, dal passato al presente, possono favorire modelli di sviluppo inclusivi e illuminati. Il pomeriggio sarà arricchito da letture, danza e percorsi alla scoperta del parco. Parteciperanno: Associazione Le 7 Note, Associazione A Piede Libero, Comitato Amici del Pionta, Dance Studio, in collaborazione con Università di Siena.

Rivolto a tutti, comunità straniere, appassionati di musica, anziani
Proponente Associazione Le 7 Note
Info Giulia Nuti 3389841799 / giulianuti@gmail.com

Arezzo (AR)

Lunedì 25 febbraio 2019, alle 21.30

Teatro Comunale Pietro Aretino, già Teatro Bicchieraia, via della Bicchieraia 32, Arezzo

Diritti di memoria
Incontro e spettacolo

L'Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano propone due eventi, uno aperto alla cittadinanza e l'altro, il mattino seguente, dedicato agli Istituti scolastici di secondo grado della città di Arezzo. Gli incontri si terranno al Teatro Comunale Pietro Aretino. Saranno dibattuti i temi dei diritti, in stretta relazione con la vita quotidiana nel nostro territorio, partendo da chi vive nelle nostre terre ed ha lasciato memoria di eventi passati che sono stati fondamentali e fondanti per le nostre civiltà moderne. Al termine verrà proposta una mise en espace con la drammaturgia di Andrea Biagiotti e con Donatella Allegro, Elena Maschi e Allegra Neri.

Rivolto a tutti
Proponente Fondazione Archivio Diaristico Nazionale onlus
Info Natalia Cangi 0575 797731 / 3483642182 / n.cangi@archiviodiari.it

Arezzo (AR)

Martedì 26 febbraio 2019, alle 9.30

Teatro Comunale Pietro Aretino, già Teatro Bicchieraia, via della Bicchieraia 32, Arezzo

Diritti di memoria
Incontro e spettacolo

L'Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano propone due eventi, uno aperto alla cittadinanza e l'altro, il mattino seguente, dedicato agli Istituti scolastici di secondo grado della città di Arezzo. Gli incontri si terranno al Teatro Comunale Pietro Aretino. Saranno dibattuti i temi dei diritti, in stretta relazione con la vita quotidiana nel nostro territorio, partendo da chi vive nelle nostre terre ed ha lasciato memoria di eventi passati che sono stati fondamentali e fondanti per le nostre civiltà moderne. Al termine verrà proposta una mise en espace con la drammaturgia di Andrea Biagiotti e con Donatella Allegro, Elena Maschi e Allegra Neri.

Rivolto a tutti
Proponente Fondazione Archivio Diaristico Nazionale onlus
Info Natalia Cangi 0575 797731 / 3483642182 / n.cangi@archiviodiari.it

Bibbiena (AR)

Venerdì 30 novembre 2018, dalle 10.30 alle 12

Teatro Dovizi, Via Rosa Scoti, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Consiglio comunale dei ragazzi di Bibbiena

Consiglio comunale

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Sabato 22 dicembre 2018, dalle 14 alle 18

Piazza Tarlati, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Abbattiamo il muro

Manifestazione

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Mercoledì 6 febbraio 2019, dalle 10.30 alle 12

Auditorium della Scuola Secondaria 6 Febbraio 2019, viale Filippo Turati, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Incontro con la storia

Convegno

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Lunedì 11 febbraio 2019, dalle 9 alle 18

Centro creativo Casentino, via Umbro Casentinese 1, Bibbiena

Dai Medici ai Lorena: la nascita del Granducato di Toscana
Convegno

Una giornata di studio dedicata sia ai ragazzi delle scuole superiori del territorio, sia ad un pubblico più vasto. Attraverso film, conferenze e dibattiti, ricostruiremo il percorso di formazione del Granducato di Toscana dalle origini medicee fino alla nuova dinastia dei Lorena nel ‘700 e spiegheremo e discuteremo sul nuovo interesse sul Rinascimento italiano. Tutto questo come continuum del progetto degli anni passati.

Rivolto a tutti, scuole secondarie
Proponente Centro Creativo Casentino onlus
Info Annalisa Baracchi 0552477641 / 3355422255 / annalisa.baracchi@progettisti-fi.it

Bibbiena (AR)

Venerdì 15 febbraio 2019, dalle 10.30 alle 12

Auditorium della scuola, viale Filippo Turati, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Incontro con i rifugiati politici

Convegno

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Sabato 30 marzo 2019, dalle 10.30 alle 12

Auditorium Berretta Rossa di Soci, piazza di Soci

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Consiglio comunale dei ragazzi di Bibbiena

Consiglio comunale

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Lunedì 15 aprile 2019, dalle 8 alle 16

Auditorium Berretta Rossa, piazza Chiesa Vecchia, Soci

L'Europa, come Lorenzo il Magnifico, esalta la musica come manifestazione della grandezza dell'uomo
La musica, un linguaggio che unisce

Manifestazione

"La musica, un linguaggio che unisce": le classi di scuola primaria e secondaria dell’istituto intendono attivare percorsi sullo studio sulle melodie di vari Paesi, attraverso un laboratorio musicale ad alto tasso di inclusività, per poi accogliere richiedenti asilo e condividere con loro momenti comuni di coralità e di musica all’interno di una manifestazione da realizzare presso l’auditorium Berretta Rossa. “Una giornata al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino”: le classi terze della scuola secondaria dell’istituto, a seguito di uno studio accurato sull’opera che verrà presentata, parteciperanno allo spettacolo organizzato dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino spettacoli organizzati al mattino per le scuole.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo statale XIII aprile di Soci
Info Cristina Giuntini 0575 560251 / 3384729839 / aric82200t@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Sabato 20 aprile 2019, dalle 8 alle 16

Auditorium Berretta Rossa, piazza Chiesa Vecchia, Soci

L'Europa, come Lorenzo il Magnifico, esalta la musica come manifestazione della grandezza dell'uomo
La musica, un linguaggio che unisce

Manifestazione

"La musica, un linguaggio che unisce": le classi di scuola primaria e secondaria dell’istituto intendono attivare percorsi sullo studio sulle melodie di vari Paesi, attraverso un laboratorio musicale ad alto tasso di inclusività, per poi accogliere richiedenti asilo e condividere con loro momenti comuni di coralità e di musica all’interno di una manifestazione da realizzare presso l’auditorium Berretta Rossa. “Una giornata al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino”: le classi terze della scuola secondaria dell’istituto, a seguito di uno studio accurato sull’opera che verrà presentata, parteciperanno allo spettacolo organizzato dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino spettacoli organizzati al mattino per le scuole.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo statale XIII aprile di Soci
Info Cristina Giuntini 0575 560251 / 3384729839 / aric82200t@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Lunedì 13 maggio 2019, dalle 10.30 alle 12

Teatro Dovizi, Via Rosa Scoti, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Consiglio comunale dei ragazzi di Bibbiena

Consiglio comunale

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Venerdì 24 maggio 2019, alle 21

Teatro Sole, viale Garibaldi, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Spettacolo teatrale

Spettacolo

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Martedì 28 maggio 2019, alle 21

Teatro Sole, viale Garibaldi, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
I diritti in un cartone!

Spettacolo

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bibbiena (AR)

Venerdì 31 maggio 2019, alle 21

Teatro Sole, viale Garibaldi, Bibbiena

La Toscana di ieri e di oggi: noi… sentinelle nol rispetto dei diritti dell'uomo e del cittadino
Concerto musicale

Spettacolo

Il progetto intende sensibilizzare gli alunni delle scuole del primo ciclo di istruzione dell'istituto Bernardo Dovizi riguardo ai valori di rispetto e tutela dei diritti umani, partendo dalla riflessione storica fino al contesto contemporaneo. Il progetto, che inizia il 30 novembre 2018 e termina il 31 maggio 2019, prevede vari eventi. Il Consiglio dei Ragazzi del Comune di Bibbiena parteciperà ad un Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio Comunale degli adulti, in tre sedute: letture e riflessioni sull’abolizione della pena di morte nel Granducato di Toscana e i diritti dell’uomo in generale. Altre iniziative avranno come punto di unione il Centro Storico di Bibbiena: in paese passato e presente si incontrano nella Piazza Grande, emblema della comunità, dove gli alunni allestiranno un “muro” costruito con scatole pittoriche rappresentative di diritti negati, si svolgerà la rievocazione della medievale “Storia della Mea”, saranno proposti seminari, eventi musicali, spettacoli e vari tipi di laboratori.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Istituto comprensivo Bernardo Dovizi di Bibbiena
Info Wanda Mancini 0575 593037 / aric82800r@istruzione.it

Bucine (AR)

Venerdì 30 novembre 2018, alle 21.15

Teatro Comunale di Bucine, via del Teatro 14, Bucine

Incontri a due voci: generi e generazioni a confronto
A due voci: incontro con donne straordinarie, fari di una nuova società

Spettacolo

Se la Toscana è stata ed è madre di idee e di ideali, cuore non solo geografico ma anche politico e culturale d’Italia, culla della cultura e della lingua italiana, promotrice di diritti e di civiltà, è partendo da tutto ciò che questa terra è generatrice e rappresenta che vogliamo celebrare la donna, l’essenza femminile come madre e generatrice di vita, forza creatrice universale e pilastro portante della società, della famiglia, dell’emancipazione, del potere e dei diritti civili.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Associazione Culturale Dima di Arezzo
Info Giorgio Albiani giorgio@giorgioalbiani.com

Bucine (AR)

Domenica 20 gennaio 2019, alle 21.15

Teatro Comunale, via del Teatro 14, Bucine

Incontri a due voci: generi e generazioni a confronto
Spettacolo

Se la Toscana è stata ed è madre di idee e di ideali, cuore non solo geografico ma anche politico e culturale d’Italia, culla della cultura e della lingua italiana, promotrice di diritti e di civiltà, è partendo da tutto ciò che questa terra è generatrice e rappresenta che vogliamo celebrare la donna, l’essenza femminile come madre e generatrice di vita, forza creatrice universale e pilastro portante della società, della famiglia, dell’emancipazione, del potere e dei diritti civili.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Associazione Culturale Dima di Arezzo
Info Giorgio Albiani giorgio@giorgioalbiani.com

Bucine (AR)

Sabato 23 febbraio 2019, alle 21.15

Teatro Comunale, via del Teatro 14, Bucine

Incontri a due voci: generi e generazioni a confronto
Spettacolo

Se la Toscana è stata ed è madre di idee e di ideali, cuore non solo geografico ma anche politico e culturale d’Italia, culla della cultura e della lingua italiana, promotrice di diritti e di civiltà, è partendo da tutto ciò che questa terra è generatrice e rappresenta che vogliamo celebrare la donna, l’essenza femminile come madre e generatrice di vita, forza creatrice universale e pilastro portante della società, della famiglia, dell’emancipazione, del potere e dei diritti civili.

Rivolto a tutti, scuole primarie, scuole secondarie
Proponente Associazione Culturale Dima di Arezzo
Info Giorgio Albiani giorgio@giorgioalbiani.com
12345678910...>>

Responsabilità dei contenuti e aggiornamenti a cura dei soggetti proponenti

Seleziona

Cerca


Edizione

Provincia di svolgimento

Comune di svolgimento

Tipologia evento

Dalla data

 

Alla data

 
 

Riferimenti

Settore Rappresentanza e relazioni istituzionali
Anna Giulia Fazzini 
055 238 7778
Cinzia Sestini
  055 238 7285
festadellatoscana@consiglio.regione.toscana.it

numero verde 800 401 291