Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri

 

Nell’ambito delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, il Consiglio regionale della Toscana ha approvato una legge speciale per promuovere iniziative dedicate al Sommo Poeta, alla sua vita e alla sua opera.
E’ un programma ricco di appuntamenti che in 100 giorni, dal 3 settembre fino alla fine di novembre, toccherà tutte le province della nostra Regione e coinvolgerà toscani di ogni età e con i più variegati interessi.
Vogliamo celebrare il Dante Toscano: non c’è luogo della nostra Regione che non abbia toccato nel suo cammino, in particolare negli anni dell’esilio dalla sua amata Firenze. E anche laddove non è andato con il suo corpo c’è andato con la sua poesia, con i suoi versi, che hanno raccontato storie e luoghi della Toscana.
Oltre a Firenze, saremo ad Arezzo, Pisa, Montecatini Terme, Lucca, Massa, Gavorrano, Castagneto Carducci, Monteroni d’Arbia, Poppi, Cantagallo, Grosseto. Città e borghi di questa nostra meravigliosa terra.
Vogliamo celebrare Dante uomo e artista capace di attraversare i secoli e di suscitare sempre un’attenzione, di appassionare i pubblici più vasti, compresi quelli popolari, addirittura chi non sapeva né leggere né scrivere. Un Dante che sta tra la tradizione e l’innovazione, che recupera la grandezza del passato ma guarda al presente e immagina il futuro. Per questo abbiamo coinvolto accanto alle amministrazioni comunali, università, scuole, istituzioni culturali, associazioni.
Un Dante dunque ancora capace di parlare i linguaggi del nostro tempo, da quelli più innovativi della tecnologia a quelli più tradizionali della musica e del canto.
100 giorni in cui il nome di Dante se possibile sarà ancora più prossimo alla vita dei Toscani.

Antonio Mazzeo
Presidente del Consiglio regionale della Toscana

Contenuto aggiornato al 22 ottobre 2021