Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Edizioni dell'Assemblea 208

TitoloNei bassi di Gualfonda
AutoreStefania Salomone
SezioneStudi
Formato17x24
Pagine553
Anno2020
ISBN978-88-85617-68-1
Testo
AbstractLa vicenda storica del ‘casino di delizie’ di Gualfonda e del suo giardino è la narrazione di una parte di città oggi scomparsa, quella che si estendeva tra via Gualfonda o Valfonda, via Lungo le Mura, via della Scala e gli orti della chiesa di S. Maria Novella. Una proprietà vastissima e prestigiosa, voluta da Giovanni Bartolini come casino urbano ad inizi Cinquecento, della quale oggi sopravvive solo l’edificio principale di residenza, che conserva una consistente parte delle forme cinquecentesche e seicentesche. Gli altri edifici, i giardini, gli orti e i fertili terreni agricoli non esistono più, occupati, a partire dalla metà dell'Ottocento, dalla rete dei binari della Stazione centrale di Firenze. Molte le chiavi di lettura: il disegno dell'architettura e dei giardini, il collezionismo e la decorazione pittorica, le coltivazioni praticate e le vicissitudini delle famiglie che vi si sono succedute.

La distribuzione dei volumi è sospesa temporaneamente a causa dell'emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Seleziona volumi EdA

Ricerca libera

Numero volume

Sezioni 

Anno