Home > Comunicati > ComunicatoIndietro  

Comunicati stampa

COMUNICATO STAMPA  n. 0987


Giustizia: Bianchi sostiene l’evento per la gestione dei conflitti familiari

Domani 5 ottobre, a partire dalle 15, il webinar con il patrocinio della Garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Toscana: “È proprio nei momenti di crisi della famiglia che si è chiamati a garantire il migliore e superiore interesse delle figlie e dei figli”

 

di Emmanuel Milano, 4 ottobre 2021

 

Si svolge domani, martedì 5 ottobre, a partire dalle 15, il webinar Giustizia, cosa cambia nella gestione dei conflitti familiari dentro e fuori dalla giurisdizione. L’evento sostenuto e patrocinato dalla Garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Toscana, Camilla Bianchi, è organizzato dall’associazione Gruppo italiano di pratica collaborativa, in collaborazione con l'associazione Unione nazionale camere minorili e alla Camera minorile di Firenze e con il supporto tecnico della Fondazione forense di Firenze.
 
L’evento prende spunto dall’attuale ‘riforma della Giustizia’ con particolare riferimento al diritto di famiglia e delle persone, con l’intento di sollecitare un confronto tra gli operatori del diritto sullo stato della giustizia di famiglia e sull'impiego delle forme di risoluzione alternativa delle controversie, dalla negoziazione assistita con il metodo collaborativo, o altri metodi, alla mediazione familiare. L’obiettivo è quello di arrivare a una gestione del conflitto più tutelante il benessere della famiglia in ‘disgregazione’ e in particolare della persona di minore età che ne fa parte.
 
“Credo sia doverosa una profonda riflessione in ambito di diritto di famiglia, su quella che è la cultura della risoluzione del conflitto, su come dipanarlo e non acuirlo. È proprio nei momenti di crisi della famiglia che si è chiamati a garantire il migliore e superiore interesse delle figlie e dei figli, e a non incidere indelebilmente quei fondamentali bisogni di sicurezza e di certezza degli affetti che tutte le persone di minore età hanno”.Le parole della Garante che aprirà i lavori.
 
“La domanda di giustizia avanzata in tal senso dai cittadini - spiega Bianchi - deve poter trovare una risoluzione del conflitto in senso sostanziale e non solo formale, al fine di tutelare il benessere di ogni componente della famiglia e in particolare delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi che a quella famiglia appartengono”.
 
“In un’epoca in cui la crisi della famiglia è un fenomeno sociale assai diffuso in cui talvolta le capacità genitoriali sono inadeguate ad affrontare tale crisi in un modo equilibrato e rispettoso nei confronti dei figli, è più che mai necessario fornire risorse legali, sociali ed economiche corrispondenti all’esigenza prioritaria di dover garantire alle persone di minore età un benessere ed una crescita sana, non segnata dal conflitto degli adulti” conclude.
 
La partecipazione è gratuita. Verranno accettate esclusivamente le richieste ricevute telematicamente attraverso l’area riservata Sfera alla quale si potrà accedere dal link presente sulla pagina dell’evento pubblicato sul sito www.fondazioneforensefirenze.it.