Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 700


Consiglio: sala Affreschi, giovedì 30 luglio cerimonia inaugurale

Alle 12, al secondo piano del palazzo del Pegaso. Interverranno il presidente Giani, con Emanuele Amodei e i docenti restauratori dell'Istituto Palazzo Spinelli che hanno portato a termine i lavori di restauro tra maggio e dicembre 2019

 

di Ufficio Stampa, 27 luglio 2020

 

Il presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani, terrà la cerimonia di inaugurazione della sala Affreschi, al secondo piano del palazzo del Pegaso, rinnovata dopo i lavori di restauro realizzati tra maggio e dicembre 2019. La cerimonia si terrà giovedì 30 luglio alle 12 nell'anticamera della sala Affreschi (ingresso da via Cavour, 4). I lavori di ristrutturazione, sono stati condotti dall'Istituto per l’Arte e il Restauro di Firenze Palazzo Spinelli. La Sala Affreschi fu pensata come salotto per ricevere visite amicali piuttosto che istituzionali e si compone di quattro scene figurate tratte dalla Gerusalemme liberata: quattro pitture murali a tempera, realizzate tra il 1770 e il 1780 dal proprietario del palazzo, l'aristocratico Niccolò Panciatichi, che volle dipingere di propria mano il salotto della sua dimora.
Alla cerimonia, a fianco del presidente del Consiglio regionale, interverranno Emanuele Amodei, presidente dell'Istituto Palazzo Spinelli, e i docenti restauratori che, con l'aiuto degli studenti dell'Istituto, hanno completato il delicato intervento nei tempi previsti, trasformando il cantiere in un autentico laboratorio di formazione e specializzazione delle più avanzate tecniche di restauro disponibili sul panorama internazionale. _______________________

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi