Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Comunicati stampa gruppi politici

Lega Toscana - Salvini Premier - 24 novembre 2022

Baldini (Lega): Il mal d’aria nella piana lucchese: Regione inadempiente di fronte ad una seria problematica che coinvolge anche la salute dei cittadini. Errato e grave continuare a minimizzare questa palese criticità.”

“Nei giorni scorsi, assieme ai Consiglieri Comunali di Capannori(Bartolomei, Benigni, Caruso, Pellegrini e Spadaro)-afferma Massimiliano Baldini, Consigliere regionale della Lega-mi sono recato a fare un sopralluogo nei pressi della locale centralina Arpat.” “Ricordo-prosegue il Consigliere- che la Corte di Giustizia europea ha condannato l’Italia per aver violato la Direttiva in materia di qualità dell’aria-ambiente e la Toscana è da anni oggetto di diffide e severe raccomandazioni.” “Sono due-prosegue il Consigliere- le principali criticità che investono anche l’area lucchese:
Primo: Il superamento dei limiti circa il biossido di azoto – cioè l’inquinamento che deriva dalla combustione e quindi dall’utilizzo di generatori di calore ed il traffico veicolare.
Secondo: Superamento dei limiti in merito alle PM10.”
“E’ per noi importante-precisa l’esponente leghista- il tema della qualità dell’aria in quanto incide direttamente sulla salute dei cittadini. Infatti  nella piana lucchese si registrano dati molto critici in merito alle malattie legate all’apparato respiratorio. Aria malsana significa, dunque, più malattie e più morti.
E la Regione cosa sta facendo per la piana di Lucca? Non ci crederete, ma la Regione:
a. Invita a fare le multe ai cittadini che utilizzano legna o pellet per scaldarsi.
b. Riduce di 1 ML i contributi regionali per la sostituzione o ammodernamento degli impianti di riscaldamento.
c. Rimanda la realizzazione di opere strategiche come il raddoppio ferroviario Pistoia Lucca.”
“Pensate-precisa l’esponente leghista- che sarebbe bastato far funzionare bene l’interporto del Frizzone, a Porcari, da me visitato, 35 Ml di euro spesi, per diminuire  l’inquinamento atmosferico, evitando che i camion utilizzati per trasportare il materiale cartario verso il porto di Livorno continuino a transitare sulle nostre strade urbane.”
“Possibile-conclude il rappresentante della Lega- che l’immobilismo del Pd e della Regione Toscana, adesso lo debbano pagare i ceti sociali più deboli , quelli che non possono permettersi di sostenere i rincari energetici?”  

Responsabilità di contenuti e aggiornamenti a cura dei singoli gruppi consiliari e/o del Portavoce dell'opposizione

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Gruppo politico

 

Condividi