Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Premio Franca Pieroni Bortolotti

Bando di concorso per ricerche di storia delle donne e storia di genere
 

Il Consiglio regionale della Toscana e la Commissione regionale per le pari opportunità della Toscana, in collaborazione con la Società Italiana delle Storiche e con la Biblioteca delle Oblate (Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze), promuove il “Premio Franca Pieroni Bortolotti”.
Vengono premiate due tesi di laurea magistrale o di dottorato, in lingua italiana, inglese o francese, di storia delle donne e storia di genere, dall’Antichità all’Età Contemporanea.
Il premio è così intitolato per ricordare Franca Pieroni Bortolotti (1925-1985), la storica fiorentina che, aprendo un settore di studi quasi del tutto inesplorato, dedicò le sue ricerche alla storia culturale e politica del movimento di emancipazione delle donne in Italia.

A partire dal 2013 si inaugura la collana del Premio Franca Pieroni Bortolotti, frutto della collaborazione tra il Consiglio regionale e la Società italiana delle storiche.
La collana accoglie studi di giovani storiche e storici selezionati dalla giuria del Premio:


Arte e femminismo a Roma negli anni Settanta di Marta Serravalle
Esserci e desiderare. Donne romane nei processi della Giunta di Stato ( 1799-1800) di Chiara Pavone
Lo scrigno di famiglia. La dote a Torino nel Settecento di Agnese Maria Cuccia
Follie separate. Genere e internamento manicomiale al San Niccolò di Siena nella seconda metà dell’Ottocento di Martina Starnini
  Donna che sale le scale