Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Palandri Graziano

Nato a Pistoia il 1 febbraio 1923, residente a Pistoia, ha conseguito la licenza media.Ha partecipato alla Resistenza e si è iscritto al Partito Comunista Italiano nel 1944. E' stato membro della commissione interna del consiglio di stabilimento della San Giorgio e, dopo lo scorporo dal gruppo aziendale, del consiglio di gestione delle Officine Meccaniche ferroviarie pistoiesi (ora Breda Costruzioni Ferroviarie); membro del direttivo provinciale della FIOM e dell' esecutivo della Camera del lavoro di Pistoia. E' stato assessore al comune di Pistoia dal 1951 al 1971 e presidente della sezione decentrata del Comitato di controllo sugli atti degli enti locali dal 1971 al 1975. Ha ricoperto incarichi dirigenziali nella segreteria della federazione del Partito Comunista Italiano di Pistoia.

Alle consultazioni regionali del 15 - 16 giugno 1975 è stato eletto nella circoscrizione di Pistoia, nella lista del Partito Comunista Italiano ed ha ottenuto 5.771 preferenze. Nel corso della legislatura è stato presidente della commissione Industria, commercio e artigianato.

Alle consultazioni regionali dell'8 - 9 giugno 1980 è stato rieletto nella circoscrizione di Pistoia, nella lista del Partito Comunista Italiano con 4.661 preferenze. Nel corso della legislatura è stato segretario dell' Ufficio di presidenza del Consiglio regionale e membro della commissione Affari istituzionali.
Ha aderito al gruppo PCI.