Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 807


Commercio: Mazzeo, costruire un piano di rilancio per il futuro

Il presidente del Consiglio regionale è intervenuto al direttivo di Confesercenti: “Necessario gestire l’emergenza"

 

di Cecilia Meli, 19 novembre 2020

 

Il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, ha partecipato, questa mattina, al direttivo regionale di Confesercenti: un momento per raccogliere e ascoltare tutte le criticità emerse nel settore, legate all’emergenza economica e sociale scatenata dal Covid-19 e ulteriormente peggiorate dall’ingresso della Toscana in zona rossa.

Mazzeo ha assicurato “massima attenzione da parte del Consiglio regionale e massimo impegno, da parte della Giunta regionale, a sostenere in tutti i modi possibili, di concerto con il Governo nazionale, le attività produttive maggiormente danneggiate”.

“C’è la necessità – ha ribadito il presidente dell’Assemblea toscana - di lavorare in tre direzioni contemporaneamente. Dobbiamo gestire l’emergenza, capire come portare avanti al meglio le attività ordinarie, costruire già da oggi un piano di rilancio per il futuro, perché quando usciremo dalla pandemia dovremo poter contare su un nuovo modello di sviluppo e di sostegno a tutto il mondo del commercio”.

Mazzeo, infine, si è impegnato a lavorare nei confronti del Governo nazionale, di concerto con la Giunta, affinché possano essere rivisti e rivalutati i criteri di accesso alle varie zone di criticità. “Questo perché - ha detto -  come in maniera molto rapida si è passati da una situazione di zona gialla a zona rossa, possano essere create le condizioni, laddove ovviamente l’andamento del contagio vada oggettivamente migliorando, per poter essere promossi in tempi ugualmente rapidi alle zone meno restrittive”.

L'ultimo riferimento è stato dedicato agli affitti: "Al governo - ha concluso il presidente - chiederemo la possibilità di trovare forme di compensazione o rimborso per le tante attività che devono pagare mensilmente somme ingenti per l'affitto dei locali. Questa, a fronte delle chiusure cui sono stati costretti, diventa una spesa davvero insostenibile".

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Data

dal      al     

Argomento

 

Condividi