Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 292


Agricoltura: Artea, sì a bilancio preventivo 2020

Parere favorevole a maggioranza, in seconda commissione, alla proposta di delibera. Bilancio previsto in pareggio con valore di produzione pari a 2milioni 505mila 400 euro e altrettanti costi

 

di Ufficio Stampa, 3 marzo 2020

 

Sì a maggioranza al bilancio preventivo 2020 dell’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura. La proposta di delibera ha ricevuto il parere favorevole del Pd e l’astensione di Lega, M5S e gruppo misto, questa mattina, martedì 3 marzo, in commissione Sviluppo economico e agricoltura, presieduta da Gianni Anselmi (Pd).
 
L’atto è stato illustrato dal direttore dell’Agenzia Roberto Pagni che, prima di parlare di numeri, ha riassunto le competenze di ARTEA, in quattro linee strategiche principali: le attività legate alle funzioni di ente pagatore per i fondi FEAGA (Fondo Europeo Agricolo di Garanzia) e FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale); la gestione dell’anagrafe regionale delle aziende agricole; il pagamento di programmi regionali ed europei in agricoltura e l’attività di organismo intermedio di programmi regionali ed europei relativi ad ambiti extra- agricoli (PAR FSC Fondo Sviluppo e Coesione, il Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca F.E.A.M.P. ed altri fondi regionali) e di organismo che gestisce altri fondi regionali nel settore agricolo.
Sulle risorse erogate Pagni ha ricordato che “nel 2019 sono stati pagati circa 400 milioni di euro, dei quali 300 di fondi europei; sullo sviluppo rurale 150 milioni di euro e 157 milioni sugli aiuti diretti con fondi europei agli agricoltori”. Tra i compiti dell’Agenzia anche quello “di istruttoria e autorizzazione di importanti politiche come l’accesso ai bandi”, la concessione di accise agevolate sull’uso dei carburanti pari a circa 30milioni.  Sul piano delle risorse umane, a lavoro nell’Agenzia si contano 114 persone.
 
Parlando poi degli strumenti finanziari, il valore di produzione previsto per il 2020 è pari a 2milioni 505mila 400 euro con altrettanti costi. All’interno dei ricavi, le voci più consistenti dei contributi riguardano quelli in conto esercizio dalla Regione Toscana pari a un milione e 148 per le spese di funzionamento; i contributi per l’attuazione del programma di attività pari a 899mila euro; risorse dal Ministero dell’Agricoltura e risorse dall’attività di recupero svolta da Artea.
 
I costi della produzione risultano, invece, pari a 2milioni e 495 mila 200 euro dei quali 8mila 500 per acquisto di beni e 2milioni e 31mila 200 euro per i servizi. Le voci di costo maggiori sono le spese di manutenzione del sistema informatico, prestazioni professionali a consulenti esterni (11mila 314 euro), le utenze e altri costi di gestione (326mila 773 euro).
 
Il bilancio di previsione 2020 evidenzia un equilibrio tra costi e ricavi e la differenza fra il valore e i costi della produzione mostra un margine operativo pari a 10mila 200 euro, allineato rispetto al preventivo 2019.

“Si tratta di meccanismi che presiedono alla gestione del complesso sistema dei fondi– ha concluso il presidente Anselmi – al multiforme impianto di progetti che vengono istruiti e poi sostenuti attraverso procedimenti di erogazione”. Anselmi ha espresso apprezzamento per il lavoro di un’Agenzia “ben organizzata”.
 

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Data

dal      al     

Argomento

 

Condividi