Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 0206


Agricoltura: Distretti biologici, via libera a regolamento di attuazione

La commissione Sviluppo economico guidata da Gianni Anselmi (Pd) esprime parere favorevole a maggioranza. Quanto disposto dalla Giunta è recepito senza formulare raccomandazioni o osservazioni

 

di Ufficio Stampa, 12 febbraio 2020

 

Parere favorevole a maggioranza in commissione Sviluppo economico del Consiglio regionale, guidata da Gianni Anselmi (Pd), al regolamento di attuazione della disciplina dei distretti biologici. Hanno optato per l’astensione Luciana Bartolini della Lega e Roberto Salvini del gruppo misto.
 
Quanto disposto dalla Giunta è recepito senza formulare raccomandazioni o osservazioni da parte della commissione, quindi risultano approvate le procedure per il riconoscimento del distretto biologico, comprese quelle nel caso in cui l’istanza è presentata da un distretto rurale così come individuato dalla normativa (legge regionale 17/2017). In questo specifico caso il proponente deve allegare all’istanza anche il verbale dell’assemblea del distretto rurale, dal quale si riconosce la volontà di costituzione del distretto biologico e la dichiarazione circa il mantenimento o la rinuncia del riconoscimento del distretto rurale.
 
Il regolamento conta nove articoli. Si prevede, tra l’altro, l’istituzione di una commissione tecnica di valutazione all’interno della competente direzione regionale a supporto del responsabile del procedimento, che esegue l’istruttoria dell’istanza di riconoscimento sulla base di una griglia di valutazione. Sono inoltre definiti i contenuti del progetto economico territoriale, le modalità di aggiornamento, i contenuti necessari della relazione annuale e le modalità di presentazione. Uno specifico articolo riguarda invece la revoca del distretto biologico, le cui ipotesi sono indicate all’articolo 9 della legge.
 

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi