Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1050


Bollo auto: introdurre l’esenzione per persone affette da cecità monoculare

Lo chiede, prevedendo esenzioni anche per soggetti con altre forme di infermità visiva, una mozione presentata dal Pd. L’atto è stato approvato dal Consiglio a maggioranza

 

di Paola Scuffi e Ufficio Stampa, 11 settembre 2019

 

Ampliare la categoria di soggetti con infermità visiva che possano beneficiare dell’esenzione dal pagamento del bollo auto. Questo il cuore di una mozione – a firma dei consiglieri del Partito democratico Giacomo Bugliani, Stefano Scaramelli e Fiammetta Capirossi  - approvata dal Consiglio regionale a maggioranza e che impegna la Giunta regionale ad attivarsi in sede di Conferenza delle Regioni, per estendere tali agevolazioni, attualmente previste per i soggetti affetti da cecità assoluta o parziale e soggetti ipovedenti gravi, anche a favore di individui affetti da altre forme di infermità visiva, tra cui la cosiddetta cecità monoculare.
 
“Come specificato nella narrativa della mozione – ha ricordato Bugliani – sono già previsti casi di esenzione per alcune tipologie di carenze visive, ma riteniamo necessario ampliare questa platea”.
 
Il consigliere Andrea Quartini (M5S), annunciando il voto di astensione del suo gruppo, ha detto di nutrire “alcune perplessità sulla ratio dell’atto”, sottolineando che “non c’è alcuna discriminazione nei confronti di chi è affetto da cecità monoculare”.
 
Marco Casucci (Lega) ha dichiarato il voto favorevole del suo gruppo, definendolo “coerente con tutte quelle iniziative che tendono a diminuire la pressione fiscale a carico dei cittadini".  

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi