Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 670


Sviluppo industriale: prorogato commissariamento Consorzio Zona Apuana

Per garantire la continuità di gestione, approvata la legge illustrata dall’assessore Stefano Ciuoffo. Astenuti Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia

 

di Ufficio stampa, 11 giugno 2019

 

Il commissariamento del consorzio per la zona industriale Apuana durerà più del previsto. Il Consiglio regionale ha approvato la legge proposta dalla Giunta, e illustrata dall’assessore Stefano Ciuoffo, che proroga la durata in carica del commissario, da 910 giorni inizialmente previsti, a 1047.
 
La proroga è necessaria, si legge nella relazione di accompagnamento, per “assicurare la continuità della gestione nel passaggio al nuovo assetto organizzativo”. In ogni caso, ha assicurato Ciuoffo, la legge “non determina scenari futuri o diversi assetti societari”. Il commissariamento, ha ricordato l’assessore, è stato necessario a causa di una “serie di attività che dovevano essere messe a regime”. “La Regione non è socia del consorzio. Sull’area – ha detto ancora Ciuoffo – sono necessarie azioni forti”.
 
Il consorzio è stato istituito con decreto legislativo (372/1947) per promuovere iniziative pubbliche e private per il completamento della zona industriale apuana. Rientra nella categoria dei consorzi di sviluppo industriale che hanno lo scopo di favorire nuove iniziative artigianali nel territorio di competenza, ma anche promuovere sviluppo di nuove attività produttive.
 
In sede di dibattito, il consigliere del Movimento 5 stelle Giacomo Giannarelli ha annunciato voto favorevole ma ha auspicato il “superamento del consorzio.“Occorre trovare formule alternative ad un organismo che non ha mai funzionato”, ha spiegato.
 
Voto di astensione è stato annunciato dalla capogruppo della Lega Elisa Montemagni: “Credo necessario attivare un confronto sul territorio con i soggetti interessati per arrivare a un organismo realmente funzionale”.

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi