Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 0573


Economia: crisi Pay Care ex Bassilichi, Regione mantiene alta attenzione

La vicepresidente della Regione risponde in aula ad un’interrogazione e informa che Comdata ha recepito pienamente l’accordo dello scorso ottobre per garanzie commesse e loro mantenimento per un periodo minimo di 36 mesi

 

di Ufficio Stampa, 14 maggio 2019

 

Comdata spa, società che controlla il totale delle quote societarie di Pay Care, ex ramo Call Center di Bassilichi/Nexi, ha recepito pienamente l’accordo dello scorso ottobre per quanto attiene le garanzie delle commesse e il loro mantenimento per un periodo minimo di 36 mesi. Lo ha riferito in Aula la vicepresidente della Toscana, Monica Barni, rispondendo all’interrogazione presentata da Marco Casucci.
 
Sulle sorti dell’azienda e di circa 80 famiglie nel territorio senese, Barni ha assicurato l’impegno della Regione di concerto con il ministero dello Sviluppo economico al quale è stata chiesta la riattivazione del tavolo nazionale. La vicepresidente ha inoltre informato che Comdata ha dato garanzie di territorialità nei siti interessati, tra i quali quello di Siena, e ha inoltre assicurato la disponibilità a partecipare a tavoli di monitoraggio.

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi