Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 322


Corecom: la migliore trasmissione toscana del 2018 è ‘Risorse’, in onda su Rtv38

Premiata l’emittente regionale vincitrice del concorso bandito dal comitato regionale per le comunicazioni. Il presidente Enzo Brogi: “Programma intelligente che valorizza storia, cultura e tendenze”. Il presidente dell’Assemblea Eugenio Giani: “Ruolo Corecom non è solo verifica e controllo ma spinta alla produzione locale”. Consegnato anche lo stemma del Consiglio regionale

 

di Ufficio Stampa, 8 marzo 2019

 

“Risorse”, trasmissione che si occupa delle ricchezze del nostro pianeta per cercare di conoscerle, valorizzarle e non sprecarle, è la migliore produzione televisiva locale per il 2018. Il programma, in onda il martedì sera sull’emittente Rtv38, è il vincitore del concorso Fatto in Toscana bandito dal Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom).

Il conduttore Fabrizio Diolaiuti e il direttore di produzione MariaTeresa Tironi sono stati premiati questa mattina, venerdì 8 marzo, nella sala Barile di palazzo del Pegaso, per aver saputo realizzare un “programma di servizio capace di valorizzare prodotti, territori e opportunità locali con un linguaggio chiaro e competente reso ancora più immediato e comprensibile grazie ad ospiti di alto profilo che aiutano lo spettatore a formarsi una propria opinione”. “La Toscana è una terra molto ricca di produzioni televisive e di realtà imprenditoriali. Questo concorso ha fatto emergere prodotti di qualità, molto interessanti e ben costruiti”, ha detto il presidente del Corecom Enzo Brogi .
“La commissione – ha continuato Brogi, citando i nomi dei componenti Giovanni Bogani giornalista e critico cinematografico de La Nazione, Andrea Jengo, direttore sede Rai Toscana e Giulio Votano, vicedirettore direzione contenuti audiovisivi Agcom – ha fatto fatica a selezionare il vincitore visto il livello di professionalità e di ricerca delle trasmissioni analizzate. Alla fine c’è stata una convergenza su un programma di informazione, spettacolo, attualità, costume e cucina”.

Complimenti alla trasmissione sono arrivati dal presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, che ha definito la conduzione “particolarmente coinvolgente” e rivolgendosi al direttore di Rtv38, Nicola Vasai, ha parlato di un’emittente che “guarda al territorio con professionalità. Ha un profilo redazionale che dà prestigio alla Toscana”, ha commentato, ricordando comunque il grande lavoro fatto da altre televisioni locali tra cui Teletruria e Tele Iride, entrambe sul podio in seconda e terza posizione con le trasmissioni “Due ruote nel parco” e “La Tara”. “Mi piace questo doppio ruolo che ha assunto il Corecom”, ha continuato Giani. “Il Comitato non ha solo funzioni di verifica, controllo ed eventuale potere sanzionatorio. Attraverso iniziative di ricerca della qualità, diventa autorevole canale per valorizzare l’eccellenza della produzione locale”.

“L’emittenza locale ha un grande valore storico e culturale”, ha detto Massimo Sandrelli, componente Corecom e membro della giuria. “Il concorso serve anche a ripristinare il concetto, oggi quasi insolito, della meritocrazia, oltre a stimolare le tv alla produzione di qualità a prescindere dai mezzi di cui dispongono”. “Questo premio ci gratifica”, ha detto il direttore di produzione Tironi. “Siamo felici perché vengono riconosciuti lavoro, impegno e creatività di tutto il team”. Un grazie particolare Tironi l’ha poi rivolto all’editore che “crede in noi. Ci lascia ampia libertà editoriale e soprattutto investe nella produzione in un momento non semplice per l'informazione”. A confermare il gioco di squadra che sta dietro alle due ore di trasmissione, il conduttore Diolaiuti: “Io sono la punta di un iceberg che lavora tutta la settimana alla ricerca di risorse. Alcune possono essere palesi, altre le andiamo proprio a scovare. Il nostro intento è quello di presentare al pubblico un prodotto nella sua interezza”.

A fine premiazione, il presidente Giani ha consegnato ai vincitori anche lo stemma del Consiglio regionale della Toscana.

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi