Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 16


Sanità: via libera a nomina Silvia Briani nuovo dg azienda ospedaliero universitaria di Pisa

La commissione presieduta da Stefano Scaramelli (Pd) ha espresso parere favorevole a maggioranza (Pd e Art.1-Mdp, contrari Lega e M5s, astensione di Sì-Toscana a sinistra)

 

di Ufficio stampa, 10 gennaio 2019

 

La commissione regionale Sanità, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd), ha espresso parere favorevole a maggioranza alla nomina di Silvia Briani alla direzione generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Pisa. Il parere è stato espresso nella seduta di mercoledì 9 gennaio con il voto a favore della maggioranza (Pd, Art.1-Mdp), l’astensione di Sì-Toscana a sinistra e il voto contrario di Lega e Movimento 5 stelle. Silvia Briani, al momento direttore sanitario della stessa Aou pisana, è stata sentita dalla commissione, nella stessa seduta di questa mattina.
La dirigente ha illustrato il proprio curriculum con le principali esperienze professionali e dirigenziali, come direttore sanitario all’Asl di Pistoia (dal 2010 al 2012), poi all’azienda ospedaliera di Siena (fino al 2017) e negli ultimi due anni, all’azienda ospedaliera di Pisa.
 
Organizzazione dell’attività intramoenia, rapporto dell’azienda ospedaliera con la fondazione Monasterio e aggiornamenti sulla questione trapianti, a seguito delle recenti polemiche, sono stati al centro di alcune domande dei consiglieri Paolo Marcheschi (Fratelli d’Italia) e Paolo Bambagioni (Pd). Sulla questione trapianti: “L’azienda pisana, unica sede toscana del trapianto di fegato, ha superato la soglia dei duemila casi, quest’anno sono stati 161 – ha detto Silvia Briani –. La fase di transizione dal professor Filipponi alla nuova direzione del professor De Simone. L’attività viene portata avanti egregiamente, è cresciuta senza soste, in forza di una équipe completa, con un gruppo di infermieri ultraspecializzati e uno staff di rianimazione con competenze e conoscenze che non si costruiscono in tempi brevi”. All’interno dell’azienda “un po’ di preoccupazione può essere sempre che corra – ha aggiunto – credo però che a Pisa ci siano tutti gli elementi per continuare a lavorare e a lavorare bene, anche rispetto alle nuove frontiere della chirurgia epatica”.
“Il passaggio in commissione dei direttori generali, anche al momento delle proposte di nomina da parte del governatore, non è più soltanto formale, è sostanziale – ha spiegato Scaramelli –. Questo rappresenta il primo incontro della serie di verifica dei nuovi direttori generali dei prossimi mesi”.

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi