Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 17


Ambiente: emergenza lavarone, mozione chiede di destinare una parte dell’aliquota di concessione ai balneari

In commissione Ambiente il testo presentato da Elisa Montemagni (Lega) è stato emendato dal presidente Stefano Baccelli (Pd) e approvato all’unanimità

 

di Ufficio stampa, 9 gennaio 2019

 

L’emergenza lavarone al centro della mozione presentata dalla capogruppo della Lega in Consiglio regionale Elisa Montemagni e approvata all’unanimità dalla commissione Ambiente, presieduta da Stefano Baccelli (Pd).
 
Sull’insieme di alghe e legnetti che, depositati sul fondale marino, il movimento del mare fa riemergere portandoli sino in riva, la commissione Ambiente ha trovato intenti comuni per cercare di risolvere il problema “nel più breve tempo possibile”. A seguito di un emendamento presentato dal presidente Baccelli, la mozione impegna infatti la Giunta a valutare la possibilità di destinare, tramite una convenzione con le amministrazioni comunali interessate dal fenomeno, una parte del 25 per cento dell’aliquota del canone statale di concessione ai balneari.
 
Il lavarone, si ricorda nel testo, rappresenta un “disastro anche finanziario” per i balneari che si trovano ad affrontare emergenze nel pieno della stagione e oneri “elevatissimi” per lo smaltimento di un rifiuto considerato speciale.

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi