Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Comunicati stampa

Comunicato n. 1255 del 14 settembre 2017

Cultura, Istruzione e Ricerca

Agevolazioni fiscali su cultura e paesaggio: audizioni sul Regolamento

Le commissioni consiliari Sviluppo economico e Bilancio esprimeranno parere il 28 settembre

Firenze – Piena condivisione sul provvedimento, sullo spirito e sul metodo di gestione, accanto alla richiesta di tempi consoni e certezza sulle agevolazioni. Questo, in sintesi, quanto emerso dalle consultazioni – svoltesi nelle commissioni Sviluppo economico e Bilancio, riunite in seduta congiunta - sul regolamento di attuazione della legge regionale del 2017 sulle agevolazioni fiscali, per il sostegno della cultura e la valorizzazione del paesaggio in Toscana. “Esprimeremo nella seduta del 28 settembre il parere obbligatorio sul Regolamento – ha sottolineato il presidente della II commissione, Gianni Anselmi – ma abbiamo ritenuto opportuno confrontarci con i soggetti interessati (l’Associazione bancaria italiana, le Fondazioni bancarie della Toscana, le Associazioni delle categorie economiche, la Conferenza degli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili) perché vogliamo che la norma funzioni, che vada concretamente a valorizzare quel patrimonio culturale e sociale che caratterizza il nostro territorio”.
In apertura di seduta, il presidente Anselmi ha ricordato quanto la legge avesse ricevuto ampio sostegno sia in commissione che in aula, non solo per l’aumento del sostegno fiscale della Regione sulla leva dell’Irap, ma anche per l’estensione dei soggetti beneficiari delle agevolazioni, come banche, assicurazioni e fondazioni.
Starà agli uffici mettere a punto i suggerimenti, per arrivare all’espressione del parere sul Regolamento il prossimo 28 settembre. (ps)
 



Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Argomento

Anno

 

Condividi