Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Comunicati stampa

Comunicato n. 1147 del 4 agosto 2017

Cultura, Istruzione e Ricerca

Eventi: presentata la 49esima edizione della Sagra del Bigné di Orentano

La manifestazione dedicata al centenario del Giro d'Italia è curata dall'Ente Carnevale e patrocinata dal Comune di Castelfranco di Sotto (Pi). Da venerdì 11 a domenica 13 agosto

Firenze –“Come fanno i bignè a Orentano, non li fa nessuno in Italia, lo dimostra il fatto che i pasticceri più conosciuti vengono proprio da questo paese, crocevia tra Firenze, Pisa, Lucca”. Così il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, ha presentato alla stampa la 49esima edizione della ‘Sagra del Bignè’ di Orentano, frazione di Castelfranco di Sotto (Pi).
“In estate – ha detto il presidente - questi grandi pasticcieri tornano al loro paese di origine e si cimentano nella realizzazione di vere e proprie opere d’arte. Dopo la rappresentazione di cattedrali e monumenti tra i più famosi in Italia, quest’anno viene ricordato il Giro d’Italia e la figura di Gino Bartali”. Ossia il “toscano ciclista più conosciuto” ha detto Giani ricordando l’uomo che “non fu solo uno sportivo” ma anche colui che “salvò tantissimi ebrei”. “L’uomo che nel 1948, nel giorno dell’attentato a Togliatti, con la sua vittoria al Giro di Francia, riuscì a calmare gli animi nella penisola”.
La manifestazione, in programma da venerdì 11 a domenica 13 agosto, è curata dell’Ente Carnevale con la collaborazione delle associazioni paesane e il patrocinio del Comune. Nella serata di domenica 13, sfilerà il tradizionale ‘Dolcione’ la struttura monumento larga quattro metri, lunga quattordici e alta sei. Un’opera d’arte e pasticceria completamente ricoperta da bignè e pan di spagna, raffigurante l’Italia con il trofeo e il percorso delle varie tappe del Giro d’Italia 2017. A partire dalle 21.15, l’area pubblica in via della Chiesa sarà intitolata a Gino Bartali. Come ospite d’eccezione salirà sul palco il comico e conduttore televisivo toscano Andrea Agresti. Accanto a lui, anche molti personaggi del mondo del ciclismo toscano e nazionale. Dopo il corteo nel centro del paese, accompagnato dalla musica del complesso folkloristico ‘La Ranocchia’, la montagna di dolci potrà essere assaggiata dai presenti, ha spiegato il sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti, che ha parlato della Sagra come evento inserito nel programma de ‘L’Agosto Orentanese’. “Il calendario culturale – ha detto Toti - è frutto dell’impegno e la passione di molte persone e associazioni che credono ancora nel voler portare avanti le proprie tradizioni realizzando una festa davvero unica”. “Il Dolcione dedicato al Centenario del Giro d’Italia – ha continuato il primo cittadino – sono certo coinvolgerà tantissimi visitatori. Il ciclismo è sempre stato uno sport del popolo, legato radicalmente al territorio, ai paesi, alle strade vissute casa per casa, chilometro per chilometro. È con questo spirito di semplicità e autenticità che le due ruote si sposano alla perfezione con la nostra festa”. Anche per questa edizione, come lo scorso anno, l’ingresso sarà ad offerta libera e non con il biglietto come avveniva nelle edizioni degli anni passati.
All’incontro con i giornalisti ha partecipato anche il presidente dell’Ente Carnevale Maurizio Ficini. (f.cio)



Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Argomento

Anno

 

Condividi