Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Comunicati stampa

Comunicato n. 917 del 19 giugno 2017

Cultura, Istruzione e Ricerca

Cultura: a val di Cecina va in scena 'SpostaMenti'

Presentato il progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra per la promozione di eventi di qualità. Il commento del presidente del Consiglio regionale, Giani: "Rassegna particolare e insolita, multidisciplinare. Iniziativa diretta Fondazione è contributo importante per la nostra cultura"

Firenze – Tre gruppi, tre progetti per una grande festa condivisa dall'Alta val di Cecina fino al mare. È questo il progetto 'Spostamenti' lanciato grazie al bando per la Cultura promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra e presentato oggi, lunedì 19 giugno, in conferenza stampa a palazzo del Pegaso, sede del Consiglio regionale. Da giugno a settembre le tre associazioni 'Armunia' (con Artimbanco, Microstoria, scuola di musica Bacchelli, in collaborazione con i comuni di Rosignano M.mo, Castagneto Carducci, Bibbona e di Cecina), 'Officine Papage' (comune di Pomarance, comune di Castelnuovo V.C, Officina Rolandi, Le amiche di Mafalda, il Chiassino, Piccolo Teatro Montecatinese e in collaborazione con il comune di Montecatini V.C) e 'Gruppo Culturale Associato Progetto città' (con associazione Volterra Jazz, Filarmonica Puccini Pomarance, Proloco di Pomarance in collaborazione con i comuni di Volterra, Pomarance e Castelnuovo V.C e Montecatini V.C), metteranno in scena arte, spettacoli ed eventi in piccoli spazi poco noti, piazze dimenticate, chiese minori e siti archeologici. Un cartellone dinamico che unirà la bellezza della natura alle esperienze artistiche di teatro, danza, musica, esposizioni, incontri letterari e filosofici. Una rassegna "particolare ed insolita, multidisciplinare, che sono certo troverà ampio pubblico" ha commentato il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani. "L'iniziativa diretta della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra che, grazie ad uno specifico bando, ha inteso promuovere eventi di qualità, è un contributo strategico per la nostra cultura. Segno evidente di come la nostra storia, i nostri luoghi e le nostre tradizioni siano il miglior biglietto da visita da esibire". Ad illustrare il cartellone della rassegna l'assessore alla cultura del Comune di Pomarance, Ilaria Bacci, che ha rilevato l'obiettivo del progetto: attirare l'interesse turistico in questa parte di Toscana grazie a una proposta multidisciplinare, coordinata e condivisa. E il calendario è infatti composto da molti eventi organizzati per far incontrare persone, cibo e tradizioni. Un'offerta culturale a tutto tondo per unire turismo e mobilità delle persone lungo il territorio della Bassa e Alta Val di Cecina. All'incontro con la stampa hanno partecipato anche il direttore artistico del Festival Internazionale Teatro Volterra Andrea Mancini e rappresentati delle associazioni coinvolte (Angela Fumarola per Armunia, Marco Pasquinucci per Officine Papage). (f.cio)



Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Argomento

Anno

 

Condividi