Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi le  Cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie.

Comunicati stampa

Comunicato n. 598 del 20 aprile 2017

Cultura, Istruzione e Ricerca

Celebrazioni: 25 aprile, a Fornacette la festa della Liberazione è giovane

Le iniziative della tredicesima edizione. La consigliera Alessandra Nardini: "Partecipazione nel segno dei nostri valori di libertà, uguaglianza e pace"

Firenze – Fornacette celebra quest’anno la tredicesima edizione della ‘Festa della Liberazione’. Martedì 25 aprile, torna la manifestazione organizzata nel centro pisano dalla locale associazione ‘Comitato 25 Aprile’, con il patrocinio della Regione Toscana. La Festa sarà aperta in mattinata dalle commemorazioni ufficiali delle autorità civili e le istituzioni locali per il 72° anniversario della Liberazione. Poi, alle 13, il pranzo al Parco della Fornace, quindi gli eventi del pomeriggio, con il concerto finale del gruppo 99 Posse.
L’appuntamento è stato presentato in conferenza stampa questa mattina, giovedì 20 aprile, al palazzo del Pegaso. “Il 25 aprile, quello di Fornacette è tra gli eventi più rilevanti della Toscana”, spiega la consigliera regionale Alessandra Nardini. “Si ricordano i valori fondanti della nostra democrazia e della nostra Repubblica con la commemorazione istituzionale, la musica e la voglia di stare insieme nel segno dei valori di libertà, uguaglianza e pace, ancor più attuali in un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo”. Giovanni Ferraro, portavoce del Comitato 25 aprile Fornacette, racconta l’impegno per assicurare, prima di tutto attraverso la musica, “il passaggio del testimone”: con il concerto dei 99 posse nel pomeriggio, che saranno preceduti sul palco, a partire dalle 19, dagli Espana Circo Este e da Marco Calliari, con il mercatino equo e solidale (dalle 17), sempre in piazza della Resistenza, e la street band Moruga Drum. “I giovani sono stati sempre coinvolti in questa iniziativa”, ricorda Beatrice Ferrucci, assessora alle politiche giovanili del Comune di Calcinaia. Riconnettere i ragazzi con il patrimonio di memoria e democrazia lasciato in eredità “è centrale per il nostro Comune, per mantenere vive le radici fondative della nostra Repubblica e della nostra Europa. Questo evento – prosegue Beatrice Ferrucci – vede la partecipazione di tanti ragazzi, che arrivano ogni anno anche al di fuori della Provincia. Per questo, continuiamo a investire e a sostenere con convinzione l’iniziativa”.
Il Comitato 25 aprile di Fornacette è affiliato all’Arci, che, come spiega il responsabile dello sviluppo associativo Arci Toscana Stefano Carmassi, “sostiene le manifestazioni che si organizzano in quella che per noi è tra le date più rilevanti dell’anno. Il 25 aprile, per l’Arci, è festa grande. A Fornacette, in particolare, la festa della Liberazione porta sempre una partecipazione molto elevata, anche tra i giovani e ci aiuta rafforzare l’identità che più ci sta a cuore”. (s.bar)



Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Argomento

Anno

 

Condividi