Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1054


Attività internazionali: risoluzione unanime contro sanzioni alla Russia

L'Aula di palazzo Panciatichi approva il testo illustrato dalla Lega e sottoscritto da maggioranza e gruppi di opposizione, per superamento misure e per invito al dialogo e al confronto

 

6 luglio 2016

 

Firenze – La Toscana vota all'unanimità una risoluzione per chiedere il superamento del regime di sanzioni alla Federazione russa. Il Consiglio regionale ha approvato il testo illustrato dal presidente della Lega, Manuel Vescovi, nel quale si impegna la Giunta ad "attivarsi presso Governo, Parlamento e in sede di conferenza Stato-Regioni, affinché possa essere intrapresa ogni iniziativa utile finalizzata a far assumere all'Europa un impegno per consentire il superamento delle sanzioni applicate in risposta alla crisi verificatasi in Ucraina". Si invita inoltre il Governo a "proseguire nell'impegno di dialogo e confronto internazionale al fine di costruire ponti e non muri". In sede di dichiarazione di voto, Francesco Gazzetti (Pd) ha sottolineato l'impegno svolto per arrivare ad un testo comune. "Ci sta molto a cuore ribadire la caratteristica della Toscana che cerca sempre il dialogo. Credo dovremmo ricordare questa peculiarità anche in altri ambiti". Paolo Sarti (Sì – Toscana a sinistra) ha rilevato come le sanzioni "siano strumento che ricade sulla popolazione e quindi da evitare sempre". Anche Irene Galletti (M5s) ha parlato di un "metodo che si dovrebbe ritenere superato. Le misure adottate nei confronti della Russia hanno ricadute importanti sul settore manifatturiero. Il dialogo resta l'unico strumento possibile". Stefano Mugnai (Fi), annunciando il voto a favore, ha chiesto di sapere l'esito degli altri atti già votati dal Consiglio, in particolate la risoluzione dell'ottobre scorso, perché questa nuova posizione "non rimanga un esercizio solo su noi stessi". Dal portavoce dell'opposizione, Claudio Borghi, è infine arrivato l'appunto che sono "ormai quattro le regioni che hanno formalizzato l'intento di superare le sanzioni". "Mi auguro che questo ennesimo atto, interprete della voce dei territori, sia finalmente utile". (f.cio)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Materiali multimediali

Dichiarazioni, interviste, foto e altri contributi

Immagine - Attività internazionali: risoluzione unanime contro sanzioni alla Russia

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Data

dal      al     

Argomento

 

Condividi