Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 0435


Agricoltura: fanghi di depurazione, nuovi limiti

Illustrata in commissione Ambiente la proposta di legge che individua i valori limite delle concentrazioni di alcuni contaminanti

 

22 marzo 2017

 

Firenze – La salute umana e dell'ambiente nell'impiego dei fanghi in agricoltura al centro della proposta di legge illustrata nella commissione guidata da Stefano Baccelli (Pd). Le nuove disposizioni per l'utilizzo dei fanghi di depurazione modificano la legge regionale 25/1998 (Norme per la gestione dei rifiuti e la bonifica dei siti inquinati) e determinano il limite delle concentrazioni di alcuni contaminanti prendendo a riferimento i valori individuati nel Rapporto 128/2015 di Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale). La proposta attua la normativa comunitaria in materia e individua anche gli idrocarburi (pesanti e leggeri non contemplati nel rapporto Ispra) tra i parametri da indagare nei fanghi di depurazione e nei terreni. Pur essendo sostanze potenzialmente contaminanti del suolo, si legge nella relazione di accompagnamento alla proposta di legge, è stato necessario stabilire, sentita anche Arpat, le modalità tecniche e procedurali di valutazione per prevenire il rischio che si determinino le condizioni di "sito potenzialmente contaminato". Sul testo sono stati chiesti ulteriori approfondimenti anche a seguito di osservazioni pervenute. La commissione si esprimerà sulla proposta di legge una volta acquisiti gli opportuni approfondimenti. (f.cio)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Data

dal      al     

Argomento

 

Condividi