Per migliorare l'esperienza di navigazione delle pagine e di fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per informazioni sui cookie dei siti di Regione Toscana e su come eventualmente disabilitarli, leggi le  Cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro link nella pagina acconsenti all'uso dei cookie.

Comunicati stampa

Comunicato n. 218 del 25 febbraio 2015

Sanità e Sicurezza sociale

Disabili: Sgherri, interrogazione sulla spesa affrontata per la Conferenza regionale

L’assessore Saccardi ha risposto a un’interrogazione presentata dalla capogruppo Rc-ci

“Grande soddisfazione” per i risultati ottenuti dalla Conferenza regionale sulla disabilità è stata espressa questa mattina dall’assessore al Welfare Stefania Saccardi, che ha risposto in aula a un’interrogazione sul finanziamento dell’iniziativa, concesso alla Fondazione Spazio reale, presentata dalla consigliera Monica Sgherri (capogruppo Rc-ci). La conferenza si è tenuta il 23 e 24 gennaio scorsi. Sgherri aveva interrogato la Giunta per sapere “se ritiene giustificata, oltre che opportuna, anche in considerazione del momento di scarsa disponibilità di risorse, una spesa di oltre 42mila euro per una conferenza-convegno di due giorni” e per sapere se “non risulta sproporzionato un finanziamento così economicamente rilevante, se tale spesa è congrua o, al contrario, non si caratterizza principalmente come un contributo alla Fondazione Spazio reale”.
Saccardi ha risposto che una conferenza regionale sulla disabilità non si teneva dal 2003, che si è trattato di un evento di grande rilevanza e valore, da cui “sono usciti spunti che saranno di grande aiuto”. L’assessore ha spiegato che i partecipanti sono stati più di 400, per una spesa di circa 38 mila euro comprensiva di utilizzo della sede, personale, tecnici, pasti e ricettività alberghiera.
“Sono convinta della qualità e della necessità di questa iniziativa – ha replicato Sgherri –, ma in tempi come questi è un’iniziativa eccessiva, che si configura come quelle organizzate nei tempi di vacche grasse. Inoltre sarebbe bene che le spese fossero rendicontate a prescindere e non a richiesta; e avrei ritenuto più lineare che la Regione incaricasse direttamente la Fondazione Spazio reale, anziché concedere il contributo alla Sds a condizione che a sua volta incaricasse la Fondazione”. (cem)



Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Argomento

Anno

 

Condividi