Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1182


Scuola: risoluzione per stabilizzare i precari

La commissione guidata da Gianluca Parrini (Pd) approva all’unanimità l’atto illustrato da Lastri (Pd) che chiede al Governo l’assunzione di tutti i docenti con almeno 36 mesi di servizio

 

26 novembre 2014

 

Firenze – La commissione Istruzione, formazione, beni e attività culturali, guidata da Gianluca Parrini  (Pd), ha votato questa mattina all’unanimità una risoluzione per assumere i docenti precari nella scuola. Il voto è arrivato in contemporanea alla notizia della sentenza con cui la Corte di Giustizia europea, stabilita l’illegittimità dei contratti a termine, condanna l’Italia ad assumere 250 mila insegnanti. Un dato segnalato in tempo reale ai commissari da Daniela Lastri, Pd, la consigliera che aveva illustrato e proposto alla Commissione l’atto che muove dalla considerazione che anche nella Regione Toscana è presente “in modo massiccio” il fenomeno del precariato dei docenti. La risoluzione impegna il presidente Rossi ad attivarsi con Governo e Ministero dell’Istruzione perché sui previsto “un piano di assunzione che, in tempi e modi adeguati, assorba tutto il precariato con almeno 36 mesi di servizio”.

Come precisato in narrativa, il recente Piano del Governo (“La buona scuola”) intende dare una risposta positiva a questo fenomeno. (Cam)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi