Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1172


Donne e violenza: Lastri, l’Italia ha indicatori peggiori tra le grandi nazioni europee

L’incontro sulla convenzione di Istanbul si terrà giovedì 27 novembre alle 15.30 all’Auditorium di palazzo Panciatichi. Partecipano la consigliera regionale dell’Ufficio di presidenza e la presidente della commissione Pari opportunità Rossella Pettinati. “La nostra non sarà una giornata di pura testimonianza”.

 

25 novembre 2014

 

Firenze – “Non sarà una giornata celebrativa o di pura testimonianza, ma affronteremo il significato dell’applicazione concreta della convenzione di Istanbul. Oggi in Italia, nonostante la legge che l’ha ratificata, non sono stati presentati piani antiviolenza e il nostro paese risulta essere, tra le grandi nazioni europee, uno di quelli con gli indicatori peggiori per quanto riguarda la condizione delle donne”. Con queste parole Daniela Lastri, consigliera regionale che fa parte dell’Ufficio di presidenza dell’assemblea toscana, spiega il significato dell’incontro dal titolo “Convenzione di Istanbul: l’Italia è pronta?” in programma per giovedì prossimo 27 novembre, alle 15,30, all’Auditorium di palazzo Panciatichi (via Cavour, 4). L’appuntamento ha lo scopo di fare il punto su come sia stata recepita in Italia la convenzione di Istanbul e quale sia la situazione riguardo alle donne nel nostro paese, nella settimana in cui si celebra la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre) e la Festa della Toscana (30 novembre).
Oltre alla consigliera Lastri, interverranno la presidente della commissione regionale Pari opportunità, Rossella Pettinati, e la presidente della commissione pari opportunità dell’ordine degli avvocati di Firenze, Ilaria Chiosi. Tra i relatori, Fabio Roia, presidente di Sezione del Tribunale di Milano ed esperto di processi nei quali le vittime sono bambini e donne; la senatrice Maria Cecilia Guerra, già viceministro nel governo Letta Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con anche la delega alle pari opportunità; Manuela Ulivi, avvocato del Foro di Milano esperta in materie collegate al diritto di famiglia e minorile, socia fondatrice della casa di accoglienza delle donne maltrattate di Milano, che parlerà in rappresentanza dell’Associazione Nazionale D.i.Re “Donne in Rete contro la violenza”, prima associazione italiana a carattere nazionale di centri antiviolenza non istituzionali e gestiti da associazioni di donne.
L’Italia, lo ricordiamo, ha ratificato nel 2013 la convenzione del Consiglio d’Europa siglata a Istanbul l'11 maggio 2011. Tra gli obiettivi che la convenzione si pone rientrano “proteggere le donne da ogni forma di violenza e prevenire, perseguire ed eliminare la violenza contro le donne e la violenza domestica”, controllare ed eliminare ogni forma di discriminazione, “promuovere la concreta parità tra i sessi, rafforzando l’autonomia e l’autodeterminazione”, “predisporre un quadro globale, politiche e misure di protezione e di assistenza a favore di tutte le vittime”.  (cem)
 
 

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi