Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 0381


Impianti sportivi: commissione, più risorse per 2014

La proposta di risoluzione votata dall’organismo guidato da Nicola Danti impegna la Giunta ad incrementare gli stanziamenti pari a 2 milioni di euro. Parere negativo al bilancio di previsione 2014 dell’Azienda per il diritto allo studio

 

3 aprile 2014

 

Gli stanziamenti in bilancio per il 2014, ovvero i due milioni destinati a investimenti e innovazione degli impianti sportivi sul territorio toscano, sono largamente insufficienti a garantire la copertura finanziaria a progetti presentati dagli enti locali. Lo afferma il testo di una risoluzione licenziata a maggioranza in commissione Cultura –  astenuto il consigliere Giovanni Donzelli –, prossimamente al voto dell’aula di Palazzo Panciatichi.
L’atto, che ha come oggetto proprio il reperimento di ulteriori risorse per l’impiantistica sportiva in Toscana e che era stato sollecitato dal consigliere Gianluca Parrini, ricorda la risoluzione approvata nel 2012 e collegata al Piano regionale per la promozione della cultura e della pratica sportiva 2012-2015. Il quadro finanziario delle risorse attivabili per il 2014 – stanziamento di due milioni, appunto – non asseconda neppure la necessità di rilancio degli investimenti per l’impiantistica su tutto il territorio regionale, come ribadisce la commissione nella risoluzione. Di qui l’impegno per la Giunta regionale a reperire nuove e ulteriori risorse.
La commissione ha inoltre espresso parere negativo al bilancio di previsione 2014 dell’Azienda per il diritto allo studio Toscana. Hanno infatti votato a favore il presidente della comissione, Nicola Danti, Daniela Lastri e Gianluca Parrini; contro i consiglieri Tommaso Villa, Giovanni Donzelli e Salvadore Bartolomei (secondo il regolamento interno in caso di parità il voto è negativo).
Il bilancio si compone di più parti e cioè il Piano di attività 2014-2016, dove si trova il programma degli interventi da realizzare; il Bilancio di previsione 2014-2016, costituito dal conto economico previsionale, relazione di accompagnamento e piano degli investimenti previsionale 2014-2016. Il programma delle attività contrattuale per l’anno 2014 e budget 2014.
Le risorse complessivamente a disposizione del bilancio previsionale economico 2014 ammontano a 99milioni 205mila euro, così articolate: 5milioni e 904mila come ricavi da ristorazione, un milione e 571mila ricavi da prestazioni; trattenute borse per 31milioni e 960mila euro, fitti attivi 199mila 300, altri proventi per un milione e 249mila 660 euro. I trasferimenti per spese di funzionamento sono pari a 26milioni e 975mila euro, di cui 16milioni e 400mila di risorse regionali; i trasferimenti per borse di studio sono pari a 31milioni e 400mila euro di cui 10milioni e 575mila di contributi regionali e 15milioni di fondo integrativo statale per borse di studio. (Cam)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi