Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 0299


Sapere scientifico: inaugurata la terza edizione della Festa della matematica

Questa mattina a Palazzo Bastogi il via alla manifestazione in una gremitissima sala delle Feste. Daniela Lastri: “Le istituzioni sono un luogo privilegiato per ospitare i giovani e diffondere la cultura scientifica”

 

17 marzo 2014

 

Firenze – E’ giunta alla sua terza edizione, con crescente successo, la Festa della matematica. L’edizione 2014 è stata inaugurata questa mattina in Consiglio regionale, a Palazzo Bastogi, in una sala della Feste gremitissima di studenti e appassionati. A portare i saluti del Consiglio regionale la consigliera, membro dell’Ufficio di presidenza, Daniela Lastri, mentre in rappresentanza della Provincia di Firenze, che ospiterà parte delle manifestazioni l’assessore Giovanni Di Fede. “Abbiamo accettato con grande piacere di ospitare questi momenti di confronto – ha detto Lastri – perché i luoghi istituzionali sono privilegiati per accogliere i giovani e per divulgare la cultura scientifica”. “Il Consiglio regionale della Toscana – ha aggiunto la consigliera – è da tempo impegnato su questo fronte anche con l’iniziativa ‘Pianeta Galileo’. E’ importante poter sostenere l’apprendimento delle scienze, e nello specifico di iniziative utili ad entrare nel linguaggio della matematica, un linguaggio non sempre semplice ma che, con gli input giusti, può entrare a far parte della nostra vita quotidiana”. Dopo i saluti gli studenti hanno assistito a una conferenza del professor Enrico Giusti, del Giardino di Archimede, da titolo “Quadrare il cerchio – In occasione (in ritardo) del π-day”.
La Festadella matematica, promossa dall’associazione il Giardino di Archimede e patrocinata da Comune, Provincia di Firenze, Regione Toscana e Consiglio  regionale, è l’occasione per avvicinarsi a una materia che ancora a molti appare ostica, e per subire il fascino di una scienza che sempre di più influenza la vita di tutti i giorni. Quest’anno le iniziative sono previste dal 17 marzo al 12 aprile: un mese di eventi in cui la parte divertente della matematica entrerà nelle scuole e sarà offerta al pubblico. Negli scorsi anni, le attività hanno coinvolto circa 1500 studenti e 800 privati; quest’anno l’offerta si è ancora ampliata e la festa coinvolgerà 15 scuole, dalle elementari alle superiori, con circa 2000 studenti. In cartellone, fino al 12 aprile, conferenze, incontri, laboratori,  mostre e “passeggiate matematiche”,  che toccheranno i più importanti monumenti fiorentini illustrandoli da un punto di vista originale, tendente a far emergere la matematica invisibile che è nascosta nelle loro strutture. La mostra dal titolo “Tra Forme e Figure: arte, storia e geometria” è stata aperta in contemporanea con la cerimonia di inaugurazione in palazzo Bastogi, via Cavour 18 a Firenze, dove sarà visitabile fino al 12 aprile. E’ anche prevista una gara di matematica per le scuole il 14 aprile. (cem) 

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Materiali multimediali

Dichiarazioni, interviste, foto e altri contributi

Immagine - Sapere scientifico: inaugurata la terza edizione della Festa della matematica

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi