Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1222


Violenza sulle donne: ore 10.30, il Consiglio dice no

Primo flash mob a palazzo Panciatichi, adesione alla campagna ‘Posto occupato’, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne

 

25 novembre 2013

 

Firenze – Sono le dieci e trenta quando il Consiglio regionale si ferma per dire no alla violenza contro le donne. Dieci minuti in silenzio col volto coperto da un cartello, quello di “Posto occupato”, nel cortile di palazzo Panciatichi. Un presidio di donne e uomini ha detto no alla violenza, con il primo ‘flash mob’ negli spazi del Consiglio regionale.
“Abbiamo scelto questo gesto simbolico – dice Daniela Lastri, consigliera segretaria dell’Ufficio di presidenza dell’Assemblea toscana– per denunciare la violenza sulle donne e aderire a questa campagna, quindi per riservare un posto a chi ha visto la propria vita cancellata da un marito, un ex, un amante o uno sconosciuto”.
All’iniziativa hanno aderito consigliere e consiglieri regionali, dipendenti dell’Assemblea toscana, la commissione regionale Pari Opportunità e anche cittadini che hanno risposto alla campagna. 
“Con questo gesto vogliamo dimostrare a tutti la determinazione a non dimenticare, facendo del contrasto al femminicidio un impegno costante come istituzioni e come cittadine e cittadini impegnati nella vita civile e sociale del nostro paese”, ha sottolineato la consigliera.
“In questa giornata internazionale contro la violenza sulle donne continuate a partecipare alle iniziative e soprattutto impegnamoci – ha concluso Daniela Lastri –, insieme, per affrontare e combattere questa piaga: in Consiglio regionale abbiamo posto una poltrona vuota, una poltrona che ci chiede di continuare la nostra lotta”. (ps)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Materiali multimediali

Dichiarazioni, interviste, foto e altri contributi

Immagine - Violenza sulle donne: ore 10.30, il Consiglio dice no

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi