Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1224


Donne: Lastri, con 'Posto occupato' primo flash mob in spazi Consiglio regionale

Lunedì 25 alle 10.30 presidio nel cortile di palazzo Panciatichi, al numero 4 di via Cavour. L’assemblea toscana aderisce alla giornata contro violenza

 

23 novembre 2013

 

Firenze – “Lunedì alle 10.30 ci ritroveremo nel cortile di palazzo Panciatichi e per dieci minuti rappresenteremo la nostra opposizione alla violenza contro le donne. Sarà il primo ‘flash mob’ negli spazi del Consiglio regionale”. Così, la consigliera Daniela Lastri annuncia l’iniziativa in programma la mattina di lunedì 25 novembre. “Sarà un modo nuovo di rappresentare il nostro no a questa violenza crescente – ha spiegato la consigliera, che fa parte dell’Ufficio di presidenza – e di dimostrare a tutti la determinazione a non dimenticare, mobilitarci e fare del contrasto al femminicidio e alla violenza contro le donne una delle ragioni prioritarie delle nostre azioni”.Il Consiglio regionale della Toscana ha aderito – per decisione dell’Ufficio di presidenza – all’iniziativa “Posto occupato”, nella “Giornata internazionale contro la violenza sulla donne”. Il simbolo dell’iniziativa sarà esposto nelle sale dei palazzi consiliari e la mattina di lunedì, alle 10,30, nel cortile interno di palazzo Panciatichi, al numero 4 di via Cavour, si terrà un presidio simbolico, al quale potranno partecipare tutti i lavoratori dell’Assemblea toscana e i consiglieri regionali. In silenzio, chi vorrà partecipare esporrà un cartello sul quale sarà riprodotto il logo di “Posto occupato”. Il Consiglio intende così rafforzare l’impegno per sensibilizzare l’ambiente di lavoro sul tema della non violenza sulle donne. Per questo è stato anche organizzato, di recente, un corso di formazione per la prevenzione contro il femminicidio e la violenza sulle donne, che ha già interessato 34 dipendenti. (s.bar)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi