Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1215


Pianeta Galileo: Bruno Pontecorvo, da inedito intuizioni per fisica moderna

Sabato 23 novembre alle 10 l’inaugurazione nel complesso di Sant’Apollonia. Il professor Rino Castaldi ripercorre vita e attività del fisico italiano del xx secolo. Intervengono Daniela Lastri dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale e i rettori delle università di Firenze, Alberto Tesi, di Pisa, Massimo Maria Augello e di Siena, Angelo Riccaboni

 

22 novembre 2013

 

 

Firenze – La lettura e lo studio del primo quaderno di appunti, finora inedito, di Bruno Pontecorvo, ha portato il professor Rino Castaldi ad approfondire i punti salienti della sua lunga attività di scienziato.

A dare il via alla decima edizione di Pianeta Galileo sarà, infatti, la sua lectio galileiana “Bruno Pontecorvo a cent’anni dalla nascita”, sabato 23 novembre alle 10 nell’auditorium del complesso di Sant’Apollonia (via San Gallo 25 a, Firenze). L’inaugurazione si tiene in occasione del centenario della nascita di uno dei maggiori fisici del XX secolo, nato a Marina di Pisa e divenuto nel 1952, cittadino sovietico con il nome di Bruno Maksimovic.

Il professor Castaldi oltre a ripercorrere i vari periodi della vita di Pontecorvo, inquadrandola nel difficile contesto storico in cui essa si è articolata, illustrerà intuizioni ed idee che con ipotesi ardite hanno contribuito in modo decisivo allo sviluppo della fisica moderna, ponendo questioni che ancora oggi aspettano una completa risposta. 

All’appuntamento intervengono Daniela Lastri dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Angelo Riccaboni, rettore dell'Università di Siena, Massimo Maria Augello, rettore dell’Università di Pisa, Alberto Tesi, rettore dell’Università di Firenze e Angela Palamone, direttore dell’ufficio scolastico regionale per la Toscana. Introduce Roberto Casalbuoni. Ad aprire la lectio ci sarà la performance musicale di una classe di musica d’insieme. L’accoglienza è curata dagli studenti dell’istituto alberghiero Saffi di Firenze. (bb)

 

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi