Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

COMUNICATO STAMPA  n. 1207


Infanzia: educazione zero-sei anni, Regioni a confronto in Consiglio

Venerdì 22 novembre in palazzo Bastogi, la giornata di studi nell’ambito dell’indagine conoscitiva promossa della commissione Cultura

 

20 novembre 2013

 

Firenze – Un focus sull’educazione nella fascia 0-6 anni, con un confronto a tutto campo tra Toscana e Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Puglia e Veneto. È lo scopo della giornata di studi “L’educazione da zero a sei anni: Regioni a confronto”, organizzata dalla commissione Cultura guidata da Nicola Danti (Pd) per tutta la giornata di venerdì 22 novembre in palazzo Bastogi (via Cavour, 18, Sala delle Feste). Si comincia alle 9.45 con i saluti istituzionali del presidente del Consiglio, Alberto Monaci. Poi la sessione di lavoro presieduta da Tommaso Villa (Pdl), vicepresidente della commissione Cultura, dedicata ad un primo approfondimento su dati e politiche di settore. Dopo l’introduzione di Gianluca Parrini (Pd, consigliere segretario della commissione), le relazioni di Alessandra Maggi e Maurizio Parente, rispettivamente presidente e ricercatore dell’Istituto degli Innocenti (“Verso un approccio educativo integrato 0-6 anni: dati, analisi e prospettive nel quadro naizonale delle esperienze”). Quindi l’intervento di Sara Mele, responsabile del settore infanzia della Regione Toscana, su “L’approccio toscano alle politiche per l’infanzia” e quello di Maria Rosaria Silvestro e Sergio Govi, del Ministero della Pubblica Istruzione (“Servizi integrativi per l’infanzia nella prospettiva del sistema 0-6 anni: anticipi e sezioni primavera”). I lavori proseguono con il dibattito coordinato da Daniela Lastri, della commissione Cultura e componente dell’Ufficio di presidenza del Consiglio, cui spetteranno anche le conclusioni della mattinata. Il pomeriggio, alle 15, la tavola rotonda introdotta e moderata da Nicola Danti, sulle “Regioni a confronto”, con gli interventi dei presidenti delle commissioni competenti dei consigli regionali delle sei regioni invitate. Le conclusioni, intorno alle 17.30, al vicepresidente della Regione Toscana, Stella Targetti. (Cam)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Seleziona comunicati

Cerca

Anno

Argomento

 

Condividi