Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

CORECOM - Comitato Regionale per le Comunicazioni


Corecom: presidente Brogi, più formazione nelle scuole per conoscere insidie web e social

Insediato il nuovo Comitato, con i membri Cheti Cafissi, Alberto Lapenna, Elettra Pinzani, Massimo Sandrelli. Giani: "Oltre 7mila conciliazioni, un servizio moderno che contiamo di implementare"

Firenze – Insediamento del nuovo Corecom, presieduto da Enzo Brogi, questa mattina a palazzo del Pegaso, con il passaggio di consegne da Sandro Vannini, alla presenza del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani.
“Il Corecom, uno degli organismi più vitali di supporto del Consiglio regionale – così è intervenuto Giani - non solo ha ottenuto un ruolo crescente sul piano delle comunicazioni, ma anche in quello della soluzione dei contenziosi. Nel 2016 abbiamo avuto oltre 7mila conciliazioni, si tratta di una risposta moderna che contiamo di implementare”.Giani ha poi salutato il neo presidente Brogi, “l’indimenticato sindaco di Cavriglia”. “Unisce in sé competenze tecniche, esperienza amministrativa e senso politico, che si combineranno con le competenze più tecniche degli altri componenti”. I membri del Corecom sono Cheti Cafissi, Alberto Lapenna, Elettra Pinzani, Massimo Sandrelli.
“Un incarico di grande responsabilità – ha detto Brogi-  soprattutto per le questioni che attengono ai compiti di Garante della Comunicazione”. Tra i principali punti sui quali concentrare il lavoro, indicati dal presidente, emergono il mondo del web e dei social “sempre più a portata dei bambini e sempre più pericolosi”, e le “fake news”. “Insisterò moltissimo – ha aggiunto – sul tema della formazione nelle scuole e sulla necessità di sensibilizzare itoscani sull’importanza del nostro ruolo e sulle potenzialità del Corecom”. L’intento del presidente è quello di portare avanti il lavoro fatto fino ad oggi e di “costruire maggiore fluidità e informazione sullo strumento di contenzioso, per accordi con compagnie che ad oggi hanno consentito a 7mila cittadini toscani di recuperare con celerità e in modo gratuito 3milioni all’anno”. “Pensiamo di ampliare questa esperienza positiva per tentare di risolvere, oltre alle controversie fra utenti e gestori dei vari servizi di telecomunicazioni (telefonia, internet, pay-tv, ecc), anche quelle con gestori di acqua, luce, gas”.
Tra le intenzioni espresse da Brogi quella di fare “una comunicazione mirata alle dipendenze dall’azzardo (continuo a non chiamarlo gioco)” e “di portare avanti anche la comunicazione classica, monitorando e incentivando televisioni e radio, a fare sempre più informazione”.  
Brogi si è detto “convinto del prezioso ruolo della comunicazione in ambito di accesso all’informazione, diritti culturali, incentivo e difesa della nostra democrazia” e “consapevole dell’importanza del ruolo di garanzia di questo organismo”. (bb)
-------------------------------------------------------------
SCHEDA CORECOM FUNZIONI E NUOVO COMITATO 
Il Corecom svolge funzioni di governo e controllo del sistema delle comunicazioni nella Regione indirizzando la propria attività a cittadini, associazioni e imprese, operatori delle telecomunicazioni e al sistema dei media locali. Il Comitato, inoltre, è organo regionale che svolge funzioni delegate dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) e funzioni amministrative per conto del Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento delle Comunicazioni. E’ infatti possibile rivolgersi al Corecom per tentare di risolvere controversie fra utenti e gestori dei vari servizi di telecomunicazioni (telefonia, internet, pay-tv).
 
Componenti Corecom
Presidente Enzo Brogi, dal 1991 al 2004 è sindaco di Cavriglia (il sindaco PDS più votato d’Italia), dal 2005 al 2015 consigliere regionale e presidente della commissione Cultura. Negli ultimi due anni è stato consigliere per i Diritti del Presidente della Regione Toscana.
Cheti Cafissi, imprenditrice e manager, laureata in progettazione dei sistemi turistici avanzati presso l’Università di Firenze e laurea in Scienze turistiche. E’ responsabile dell’azienda Centro Rammendo e direttrice marketing sia dell’Istituto Internazionale Barco Spa che di Barcoline srl.
Alberto Lapenna, giornalista. Dal 1973 al 2007 è stato addetto stampa al comune di Pistoia. Dal 1975 al 1987, assessore al Turismo e alla Pubblica Istruzione di Montecatini Terme e successivamente sindaco della città termale fino al 1990.Haricoperto negli anni incarichi nelle istituzioni e negli enti locali.
Elettra Pinzani, avvocato, specializzata nei settori del recupero crediti, del concordato fallimentare, dell’infortunistica stradale, del diritto di famiglia, del diritto civile e della mediazione e conciliazione. Dal 2015 si è, altresì, specializzata sugli aspetti giuridici sull’utilizzo dei nuovi media da parte dei minori e il loro rapporto con Internet. Esperta di media education e nuovi strumenti di comunicazione.
Massimo Sandrelli, giornalista. Ha iniziato la sua attività negli anni ’70 sulla carta stampata e nell’emittenza privata, con Radiolibera e Telelibera Firenze. E’ stato tra i fondatori del quotidiano “La Città” di cui divenne anche vicedirettore. Nel 1988 fu assunto a Repubblica, poi direttore di Canale 10. Nel 2001 cominciò una collaborazione con Rtv38 che è durata per dodici anni.