Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

CORECOM - Comitato Regionale per le Comunicazioni


Controversie tra utenti e operatori delle comunicazioni

E' possibile rivolgersi al Corecom per tentare di risolvere le controversie tra utenti e gestori/operatori dei servizi di telecomunicazioni (telefonia, internet, pay-tv, etc).
Il servizio svolto dal Corecom riguarda:

1) Tentativo obbligatorio di conciliazione
Presentando un'istanza di conciliazione, utente e gestore possono, incontrandosi presso il Corecom, tentare di risolvere la questione e giungere ad un accordo.

 

2) Definizione della controversia
E' possibile attivare questa procedura solo nel caso in cui il tentativo di conciliazione (obbligatorio) abbia avuto esito negativo.

Entrambe le procedure del Corecom sono gratuite. 
 
Le richieste di provvedimento temporaneo (ex GU5) e le richieste di definizione della controversia (ex GU14) sono esenti da imposta di bollo (circolare Agcom del 24.07.2014).

Le richieste di conciliazione e definizione possono essere inoltrate tramite la piattaforma ConciliaWeb personalmente dall'utente, con l'eventuale assistenza di un legale o di un'associazione di tutela dei consumatori.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Gestione richieste di provvedimento temporaneo (ex GU5) relative a istanze di conciliazione: tel. 055 2387450 - 055 2387836.
Gestione istanze di definizione (ex GU14) e richieste di provvedimento temporaneo (ex GU5) ad esse collegate: tel. 055 2387852 - 055 23877817 - 055 2387873.

 
Assolvimento imposta di bollo per rilascio copie conformi (D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 642)
La richiesta di copie conformi è presentata in carta libera, fornendo una marca da bollo di € 16,00 da apporre su ciascuna copia conforme da rilasciare.

Contenuto aggiornato al 11 settembre 2018