Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

 

 

Gonfalone d'argento a Vera Vigevani Jarach

cerimonia di conferimento
lunedì 12 novembre 2018, ore 12
sala del Gonfalone, palazzo del Pegaso

programma

Vera Vigevani Jarach (Milano, 5 marzo 1928) è una giornalista e scrittrice italiana residente in Argentina. Di famiglia ebraica, si rifugia in Argentina nel 1939 per scampare alle leggi razziali fasciste ed alla successiva persecuzione nazifascista, che porterà lutti nella sua famiglia. È una madre di Plaza de Mayo in seguito alla morte della figlia Franca Jarach negli anni della dittatura militare di Jorge Rafael Videla in Argentina. Queste due tragiche esperienze  indicano un destino comune e ne fanno una testimone e una militante della memoria. Oltre alla diffusione del ricordo della figlia diciottenne Franca, ad animare Vera è anche un forte impegno nel creare e trasmettere una memoria collettiva e condivisa, affinché ciò che è successo sia conosciuto e mai dimenticato.  Nel gennaio 2015 Vigevani partecipa al Treno della memoria, iniziativa promossa dalla Regione Toscana.

note tratte da un testo dei curatori

 Comunicato stampa



 

    Ricevi le novità

    Iscriviti