Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

 

 

A rovescio (Amaro Amato Mare)

presentazione del libro di Nino Veronica
giovedì 28 settembre 2017, ore 16.30
Sala delle Feste, Palazzo Bastogi

programma

Ogni libro ha una sua storia, la storia d’una vita vissuta e anche vivente. Trascorre forse un solo giorno senza che non passi un ricordo, anche sfiorando leggero, e gli occhi ci veli o illumini, un sorriso ci smorzi o solleciti? E un  ricordo, il più breve, è una pagina (nel caso di Nino Veronica una poesia), una parola autobiografica. Infatti A rovescio  è una raccolta di versi che vanno dal 2014 al 1961. Sono rituffi nel passato, quasi l’autore volesse riafferrare, presente e viva, la parte di vita che il tempo gli ha rapito; sono frammenti uno per uno ricomposti, al telaio della memoria, solleciti di ritessere la trama della sua esistenza.
L’operazione di Nino Veronica è un rammemorare, un arricchire l’oggi, immettere nell’attimo attuale quelli trascorsi. Rammemorare è anche  esame, introspezione, frugarsi dentro; è richiamo della coscienza che, rimasta fedele a sé, ha il diritto morale di cantare i valori della vita e di offrirli, passati al vaglio della riflessione, ai lettori ricordando loro che la vita è problema che non è uniforme, ma ricchezza di esperienze molteplici e discordanti,  contraddizione e soluzione insieme.
(Franco Pezzica)