Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Comunicati stampa gruppi politici

Lega Nord
comunicato n. 3717 del 20 agosto 2020

Elisa Montemagni: "Lucca, con la riapertura delle scuole il trasporto pubblico locale rischia di andare in tilt".

 
ELISA MONTEMAGNI (LEGA): "LUCCA, CON LA RIAPERTURA DELLE SCUOLE IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE RISCHIA DI ANDARE IN TILT. LE  GIUSTE NORME  ANTICOVID AMPLIFICHERANNO I PROBLEMI"
"Ci siamo più volte occupati in questi anni-afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega e candidata alle prossime elezioni-dei vari problemi che, purtroppo, attanagliano il trasporto pubblico locale in lucchesia." "Autobus spesso obsoleti, corse saltate, parco macchine insufficiente-prosegue il Consigliere-sono criticità a cui, ahinoi, gli utenti, che siano studenti o pendolari, sono tristemente abituati." "Ora, però-precisa l'esponente leghista-con la riapertura delle scuole a metà settembre e l'auspicabile piena ripresa dell'attività lavorativa, le problematiche si potrebbero, drammaticamente, acuire." "Infatti-sottolinea la rappresentante della Lega-i posti disponibili sui bus, per consentire il normale distanziamento, saranno giocoforza ridotti di almeno il 50% e quindi non ci vuole un matematico per capire che bisognerà trovare un numero maggiore di autobus da far circolare." "Come pensa di affrontare la Regione, tale questione? Ha già pronta una rapida soluzione per non creare ulteriori disservizi alla clientela?" "Ci auguriamo-conclude Elisa Montemagni-che non vengano, poi, suggerite folcloristiche soluzioni alternative come quella di usare la bicicletta per raggiungere la scuola o il posto di lavoro; è un mezzo che amiamo, ma per fare, magari, quotidiani spostamenti di decine di chilometri, non ci pare assolutamente un'ipotesi ragionevole."

Responsabilità di contenuti e aggiornamenti a cura dei singoli gruppi consiliari e/o del Portavoce dell'opposizione