Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Comunicati stampa gruppi politici

Il popolo toscano - riformisti 2020 - 28 gennaio 2015

Approvata all’unanimità la mozione, presentata dal gruppo regionale Toscana Civica Riformista, sulla necessità di una piena realizzazione delle attività di sostegno agli alunni disabili negli istituti scolastici toscani. Gazzarri: “ Bene che si riconosca agli alunni disabili un sostegno totale per la loro crescita formativa”

“ Di fronte ad una crisi totale ed a tagli indiscriminati in nome del contenimento della spesa pubblica è vergognoso che a pagare siano sempre le fasce deboli della società, costrette a veder minacciate  quelle tutele fondamentali che a buon diritto dovrebbero essere garantite. Mi riferisco a diritti importantissimi, quali quelli all’istruzione  e  ad una sana valorizzazione della crescita educativa degli alunni, anche ed a maggior ragione, di quelli disabili”.  Questo il commento di Marta Gazzarri, capogruppo di Toscana Civica Riformista, dopo l’approvazione all’unanimità della mozione sulla tutela alle attività di sostegno degli alunni disabili. “Da anni- ha spiegato la Capogruppo-  la Regione si impegna a promuovere una piena integrazione degli alunni con disabilità nelle classi regolari in quella che è una politica di arricchimento  per ragazzi e docenti stessi. Abbiamo gridato allo scandalo dopo aver appreso che le Aziende Sanitarie avevano intenzione di tagliare proprio sul personale dedicato al servizio a sostegno degli alunni disabili ed abbiamo presentato una mozione, oggi votata all’unanimità dal Consiglio regionale,  per chiedere alla Giunta di monitorare la piena attuazione di un servizio previsto dalla normativa vigente, garantendo al contempo  risorse necessarie affinchè  le Aziende Sanitarie  abbiano risorse sufficienti per un ruolo attivo nella redazione e nella realizzazione dei Piani Educativi Individuali”.” Non possiamo disattendere – ha poi concluso- quei principi fondamentali per promuovere la crescita e la valorizzazione degli alunni disabili in nome della necessità di tagliare i costi. E’ una questione anche di civiltà.  Siamo soddisfatti del voto in aula e continueremo a seguire da vicino la vicenda”.  

Responsabilità di contenuti e aggiornamenti a cura dei singoli gruppi consiliari e/o del Portavoce dell'opposizione