Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Iniziative dell'Archivio generale


L’Archivio del Consiglio regionale partecipa attivamente a varie iniziative per la promozione e la valorizzazione del proprio patrimonio documentario curando tutti gli aspetti del ciclo di vita dei documenti.

Dal 2002 al 2011 ha partecipato al Gruppo di lavoro nazionale sugli archivi delle regioni coordinando i lavori dedicati specificamente agli archivi dei Consigli regionali. Il gruppo nazionale era coordinato dalla Direzione generale per gli archivi del Ministero per i beni e le attività culturali con la collaborazione dell’Associazione nazionale archivistica Italiana, e si è occupato della costruzione di strumenti condivisi per la gestione dei flussi documentali e degli archivi delle regioni. Ha elaborato un titolario di classificazione per le Giunte ed uno per i Consigli regionali; il massimario di selezione per tutti gli archivi regionali e il piano di conservazione, integrato con il piano di fascicolazione per gli archivi dei Consigli. Si è dedicato inoltre agli aspetti della dematerializzazione documentale.

In ambito regionale l’Archivio è parte attiva del Gruppo di lavoro Archivi e sistema documentale costituito nell’ambito della Rete telematica della Regione Toscana. Il gruppo ha trattato le tematiche della gestione documentale per individuare soluzioni operative per contribuire alla dematerializzazione del sistema documentale attraverso il comune progetto di InterPRO e ha prodotto due Linee guida: sul protocollo, i documenti digitali e le loro modalità di scambio, e sulla firma digitale.

All’interno del Consiglio regionale l’Archivio organizza e promuove momenti di dibattito e di aggiornamento sui diversi aspetti della gestione documentale e degli archivi, sia per utenti interni che esterni, e partecipa a diversi gruppi di lavoro.
Sono stati stata organizzati: nel 2006 una giornata di studio dal titolo “La nuova generazione dei titolari di classificazione: modelli a confronto”, volta all’analisi comparata dei titolari di diverse pubbliche amministrazioni; nel settembre 2007 il seminario “Il ruolo della gestione documentale per l'innovazione e la società dell'informazione”, tenuto dalla docente di archivistica Mariella Guercio; nel 2011 un seminario sugli archivi di persona e nel 2012 uno sugli archivi politici.

Il materiale documentario dell’Archivio è stato esposto in occasione di diverse mostre presso le sedi del Consiglio regionale: nel 2010 in quella organizzata  per celebrare i primi quaranta anni di vita della regione “1970-2010 La Regione in Toscana. Un cammino di civiltà” e in quella del 2012, direttamente promossa dall’Archivio, dal titolo “Gli archivi della politica. L’attività dei gruppi politici in Consiglio regionale, 1970-2010”. Nel 2016, in occasione del decennale dalla morte di Oriana Fallaci, le è stata dedicata una mostra con materiale proveniente dal Fondo a lei intitolato.

L’Archivio aderisce a reti documentarie e associazioni che promuovono la conoscenza e le potenzialità degli archivi:

  • Rete degli archivi per non dimenticare; ha partecipato, con la descrizione di propri fondi archivistici, al censimento che ha prodotto la “Guida alle fonti per una storia ancora da scrivere”, presentati in un convegno a Roma nel maggio del 2010. Ulteriori convegni su tematiche affini a cui l’Archivio ha partecipato si sono svolti nel 2014 all’Archivio di Stato di Firenze “Carte a rischio: sulle tracce di una memoria sommersa” e alla Presidenza della Regione Toscana “1974-2014 La strage del treno Italicus e la destra neofascista in Toscana”
L’Archivio inoltre cura o partecipa a pubblicazioni che trattano del suo patrimonio. Nel 2016 è stato pubblicato nelle Edizioni dell'Assemblea il volume Gli archivi della politica, che raccoglie gli atti del convegno del 2012 e il censimento dei fondi dei gruppi politici, dei consiglieri e dei membri dell’ufficio di Presidenza presenti presso l’Archivio del Consiglio; il volume è stato presentato a Firenze e Pisa.

L’Archivio  è presente nel Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche, punto di accesso primario per la consultazione e la ricerca del patrimonio archivistico non statale, pubblico e privato, conservato al di fuori degli Archivi di Stato, e sul portale Archivi in Toscana, punto di accesso integrato alle risorse archivistiche e vetrina della straordinaria ricchezza del patrimonio archivistico presente sul territorio regionale.

Presso l’Archivio si svolgono tirocini formativi, e dal 2015 percorsi del progetto Alternanza scuola-lavoro.


 

Contenuto aggiornato al 3 maggio 2018

Cittadini