Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Accesso agli atti del Consiglio
 

Il diritto di accesso ha per oggetto i documenti amministrativi materialmente esistenti al momento della richiesta, intendendo per documento amministrativo ogni rappresentazione del contenuto di atti concernenti attività di pubblico interesse, compresi quelli inerenti al procedimento legislativo e di approvazione degli atti di programmazione.
Per il Consiglio regionale il diritto di accesso è regolato da uno specifico disciplinare approvato dall’Ufficio di Presidenza in conformità all’art. 54 dello Statuto e alla legge regionale di semplificazione e di riordino normativo del 2009.



Modalità di presentazione dell’istanza di accesso formale

L’accesso formale è richiesto mediante istanza, sottoscritta dall’interessato e presentata di persona, per via telematica, per posta ordinaria o per fax. Nell’istanza il richiedente deve indicare gli estremi del documento oggetto della richiesta oppure gli elementi che ne consentono l’individuazione e gli elementi idonei a dimostrare la propria identità.
 

L'istanza di accesso, comunque indirizzata, può essere presentata di persona tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.00

  • direttamente all’ufficio che ha formato o che detiene il documento
  • all’Ufficio protocollo del Consiglio regionale
  • all’Ufficio relazioni con il pubblico del Consiglio regionale
     

La richiesta può essere inviata anche per posta ordinaria, o per fax, accompagnata dalla fotocopia del documento di riconoscimento

  • all’Ufficio protocollo
  • all’Ufficio relazioni con il pubblico
     

L’istanza formale può infine essere inoltrata in via telematica

  • mediante la propria casella di posta elettronica certificata all’indirizzo di posta certificata  previa identificazione del titolare
  • sottoscritta dalla firma digitale certificata e inviata all’indirizzo di posta elettronica certificata del Consiglio consiglioregionale@postacert.toscana.it
  • tramite la piattaforma web ap@ci  che identifica il soggetto per mezzo dell’uso della carta d’identità elettronica e della carta nazionale dei servizi
  • con strumenti diversi eventualmente predisposti dal Consiglio regionale

Qualora il documento sia di immediata reperibilità e disponibilità e non risulti l’esistenza di controinteressati, il diritto di accesso può essere esercitato in via informale, mediante richiesta presentata all’ufficio competente, anche per il tramite dell’Urp, indicando gli estremi del documento o gli elementi che ne consentano l’individuazione.

Per quanto riguarda l’accoglimento dell’istanza, le modalità di esercizio del diritto di accesso, i tempi e gli eventuali costi, si rinvia alla normativa di riferimento.