Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Sgherri Monica

È nata a Firenze il primo ottobre 1953. Laureata in Architettura, nei primi anni dopo la laurea ha collaborato a diverse ricerche della facoltà di Architettura di Firenze. Ha fondato una cooperativa di servizi culturali dove ha lavorato fino al 1985. Oggi è dipendente della Provincia di Firenze.

Il suo impegno politico è iniziato nel 1975 con l’adesione al Partito Comunista Italiano, a cui rimane iscritta fino dalla nascita del Movimento e poi Partito della Rifondazione Comunista. Dal 1990 fino alla elezione in Consiglio regionale è stata capogruppo in Consiglio comunale di Firenze. Dal 1999 è membro del Comitato politico nazionale di Rifondazione Comunista e responsabile per l’ambiente nella segreteria regionale toscana. Dal 2002 fa parte del direttivo nazionale del Forum ambientalista e dal 2003 del consiglio di Contratto mondiale sull’acqua, Comitato italiano.

Alle consultazioni del 3 e 4 aprile 2005 è stata eletta come candidata regionale nella lista Sinistra Europea Rifondazione.

E' stata membro della Sesta Commissione "Territorio e Ambiente" , della Commissione speciale per l’attuazione dell’ordine del giorno consiliare del 27 giugno 2007, della Commissione speciale per gli adempimenti statutari e per il nuovo Regolamento interno del Consiglio regionale, della Commissione di inchiesta sulla raccolta differenziata dei rifiuti, della nuova Commissione d'inchiesta in merito al ciclo rifiuti urbani ricoprendo la carica di vicepresidente, della Commissione speciale per la normativa elettorale.

Ha aderito al gruppo Rifondazione Comunista - Sinistra Europea di cui è stata presidente.

Attualmente è membro del Comitato politico nazionale di Rifondazione e della segreteria regionale.

Alle consultazioni regionali del 28 e 29 marzo 2010 è stata eletta come candidato regionale nella lista della Federazione della Sinistra e Verdi. E' stata componente della Commissione d'inchiesta sull'affidamento dei minori, della Commissione di inchiesta sui servizi pubblici locali di rilevanza economica e della Commissione di inchiesta su Società Esprit.
E' componente della Sesta Commissione "Territorio e ambiente" e della Commissione d'inchiesta sui fatti relativi all'Alta velocità di Firenze.

Aderisce al gruppo Federazione della Sinistra - Verdi di cui è presidente e tesoriere.
Dall'8 luglio 2014 il gruppo ha assunto la denominazione Rifondazione Comunista-Comunisti Italiani.