Per migliorare l’esperienza di navigazione delle pagine e la fruizione dei servizi online, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Questo sito permette inoltre l’utilizzo di cookie di terze parti per funzionalità quali la condivisione e la visualizzazione sui social media.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su collegamenti nella pagina acconsenti all’uso di questi cookie.
Per informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli, leggi la Cookie policy dei siti del Consiglio regionale della Toscana.

Scaletti Cristina

Sono nata a Firenze il 14 luglio 1968. Poichè mia madre era francese, ho la doppia cittadinanza, sono bilingue e conosco bene anche l'inglese. Sono sposata, ho una figlia di 7 anni ed un figlio di 4.
Mi sono diplomata al liceo scientifico Gramsci di Firenze e quindi laureata in medicina, con dottorato di ricerca in immunologia clinica e specializzazione in immunologia e allergologia.
La passione che ha accompagnato tutto il mio percorso di studi è stata l' atletica leggera nelle specialità del salto in alto e dell'eptathlon, gareggiando per la gloriosa società fiorentina Assi Giglio Rosso con ottimi risultati a livello nazionale.
Vincendo il concorso come ricercatrice presso l'Università di Firenze ho consolidato la mia posizione lavorativa all'interno di una struttura nella quale già lavoravo da molti anni come borsista, specializzanda e dottoranda. Nella campo della ricerca scientifica ho raggiunto notevoli risultati apprezzati dalla comunità internazionale soprattutto nello studio di malattie quali la sclerodermia e altre malattie autoimmuni. Mi occupo anche di malattie rare.
La ricerca medica è stato l'approdo naturale del mio carattere curioso e metodico con il principale obiettivo di rendere migliore la vita degli altri. Le stesse motivazioni che mi hanno portato in politica.
Dal giugno 2009 sono entrata a far parte della giunta Renzi al Comune di Firenze dove ho ricoperto l'incarico di assessore all'ambiente.

Alle consultazioni regionali del 28 -29 marzo 2010 è candidata nel listino regionale per la lista Italia dei Valori.  Il 23 aprile 2010, seduta di insediamento diventa consigliere regionale in sostituzione di Francesco Pardi. Nella seduta del 7 maggio 2010 il Consiglio prende atto delle sue dimissioni in quanto entra a far parte della Giunta regionale in qualità di assessore alla cultura. Le subentra il consigliere Rudi Russo.

(fonte: sito ufficiale Regione Toscana, www.regione.toscana.it)